Madagascar, vaccinazioni prima di partire


madagascar vaccinazioni obbligatorie

Madagascar, vaccinazioni da fare prima della partenza, quali sono, quanto costano e a chi rivolgersi.

Il Madagascar non prevede, per i viaggiatori europei, alcuna obbligatorietà nell’effettuare le vaccinazioni. In altre parole, non vi sono vaccinazioni obbligatorie da fare prima di un viaggio in Madagascar.

Anche se non vi sono vaccinazioni obbligatorie da fare prima di partire per una vacanza in Madagascar, è fortemente consigliata la vaccinazione antimalarica in quanto la malaria è presente tutto l’anno. Altre vaccinazioni consigliate sono quelle contro le epatiti A e B, il tifo, il colera e la rabbia.

Madagascar – vaccinazioni obbligatorie 

  • Nessuna

Parlando di vaccini obbligatori, l’unica richiesta avanzata dalla legge riguarda quei viaggiatori che nei sei mesi precedenti all’arrivo in Madagascar, hanno visitato aree in cui è presente la febbre gialla. Per questi viaggiatori è necessario il certificato che comprova l’avvenuta vaccinazione.

Madagascar – vaccinazioni consigliate

  • Vaccinazione antimalarica
  • Vaccinazione contro le epatiti A e B
  • Vaccinazione per il tifo
  • Vaccino per il colera
  • Vaccino antirabbia

Quanto costano le vaccinazioni consigliate per il Madagascar
Il prezzo di ogni vaccino varia in base all’azienda sanitaria a cui vi rivolgete.

Per esempio, l’ASL di Reggio Emilia richiede, per le vaccinazioni contro le epatiti A+B, un costo di 43 euro. L’antirabbia si paga 37,50 euro. Il vaccino contro la febbre tifoide (tifo) si paga 23 euro.

Generalizzando si può dire che il prezzo per ogni vaccino varia dai 15 ai 40 euro.

Consigli per chi va in Madagascar 
Il Madagascar attira annualmente innumerevoli turisti. I vacanziera in arrivo a Madagascar, di solito, sono orientati verso il cosiddetto ecoturismo, una forma di viaggio che avvicina il turista alla natura e alle buone pratiche ambientali.

Il Madagascar detiene il 5% della biodiversità globale, è la quarta isola più grande al mondo e l’80% delle specie presenti sull’isola sono endemiche (cioè, si trovano solo in Madagascar e non possono essere osservate in altre località del globo). Il Madagascar è ricco di tradizione, dai rituali all’enogastronomia… tuttavia, tra le raccomandazioni più sentite da fare ai viaggiatori c’è quella di evitare i cibi crudi!

Altri consigli: cercate di praticare un’attenta igiene personale così da evitare casi di dissenteria. Per lo stesso motivo, è sconsigliato bere acqua se non in bottiglia. I turisti dovranno evitare di bagnarsi in acque dolci come laghi e fiumi. E’ consigliato portare sempre con sé dei repellenti per le zanzare e, se si viaggia in alcune zone del Madagascar come, per esempio, Antanarivo, si consiglia di munirsi di farmaci antipiretici e disinfettanti intestinali.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 18 febbraio 2015