Come dormire bene in vacanza


Come dormire bene

Quando siamo in vacanza possiamo finalmente dormire di più e recuperare il sonno arretrato.

Lo stato di relax che solitamente si raggiunge in vacanza e le attività che impegnano durante il giorno, come passeggiate, nuotate e attività sportive varie sono tutti elementi che aiutano a dormire bene.

In certe occasioni è però estremamente utile pensare in anticipo a piccole accortezze per salvaguardare la qualità del sonno lontano dal proprio letto di casa. Ecco i nostri suggerimenti:

1) Al momento dell’assegnazione della camera in hotel chiedere la disponibilità di una camera situata in un piano alto e lontana da fonti di rumore come i dispenser di bibite o di ghiaccio.

2) Prima di andare a dormire verificate con anticipo se il cuscino è simile a quello che utilizzate abitualmente ed eventualmente chiedetene uno in reception più adatto alle vostre esigenze.

3) Se dormite in tenda o in zone frequentate da insetti potete premunirvi di fornelletti o anti-zanzare di varia natura.

4) Se avete trascorso la serata in discoteca con “musica a palla” cercate di stare in un luogo meno rumoroso per almeno un’ora così da evitare il fenomeno del fastidioso ronzio alle orecchie.

5) Nella scelta dei vostri compagni di viaggio, se dovete dormire in camere con più letti, non fatevi problemi a chiederei in anticipo se qualcuno ha l’abitudine di russare!

6) A mali estremi estremi rimedi: un paio di tappi in lattice che potrete trovare in farmacia ma anche al supermercato potrebbero rivelarsi un ottimo acquisto!

7) Cercate di prevedere l’evoluzione della temperatura della vostra camera: in alcuni luoghi la temperatura può variare notevolmente di notte a seguito dello spegnimento del riscaldamento o semplicemente a causa dell’escursione termica.

8) Non andate subito a dormire se avete mangiato molto. E’ un consiglio che vale anche per quando dormite a casa vostra ma in vacanza capita spesso di mangiare molto di più e molto più tardi.

9) Ricordate di mettere in valigia qualche bustina di camomilla, ideale per prendere sonno. In alternativa anche se “meno naturali” pillole di melatonina.

10) Rifuggite la tentazione di pisolini pomeridiani che potrebbero “sfasare” i vostri ritmi biologici.

Non ci resta che augurarvi buona notte! :-)

Pubblicato da Matteo Di Felice il 3 novembre 2011