Accessori tech da viaggio: i migliori


Accessori tech da viaggio

Il diavolo si nasconde nei dettagli e anche nelle piccole cose, come ad esempio quello che chiamiamo accessori e che sono invece oggetti essenziali, nella vita. Se partiamo senza gli accessori tech da viaggio giusti per la meta che ci aspetta possiamo correre il rischio di rovinarci la vacanza. Non scherzo, leggere per credere.



Rilassiamoci, una volta in vacanza, quindi, ma quando stiamo facendo la valigia, concentriamoci in modo da portare con noi tutto ciò che può servirci. Se un tempo la maggiore preoccupazione riguardava i vestiti, e i contanti, soprattutto se andava cambiata la valuta, oggi siamo concentrati su oggetti più tecnologici, soprattutto per la grande ansia di poter restare connessi anche se atterrati dall’altra parte del mondo. Per postare sui social le nostre foto migliori, per scrivere ad amici, per avere lo smartphone sottomano in cui googlare quando non troviamo qualche preziosa informazione.

Con le tante app turistiche che ci sono, e la stessa Google Map, non possiamo fare a meno di avere a portata di mano il cellulare, possibilmente carico. Similmente può valere per altri dispositivi tech a cui non vogliamo rinunciare mai. A meno che la nostra non sia una vacanza di digital detox.

Accessori tech da viaggio: adattatore universale

Partiamo dalle esigenze di base, anche se non particolarmente affascinanti. L’adattatore è certamente un oggetto che non possiamo scordare se partiamo, perché restare senza di esso può essere molto fastidioso. E’ come quando a casa manca la luce, siamo out sotto tutti gli aspetti.

Se state partendo per una meta estera, quindi, informatevi e portate con voi uno di quegli adattatori multiuso che resta un acquisto sempre valido, altrimenti potreste trovarvi a dover acquistare adattatori diversi per ogni meta. Già che ci siamo, scegliamo un modello con almeno due porte USB in modo da ottimizzarne l’uso. Se stiamo poco in hotel, o in campeggio, o in un luogo dove possiamo attaccarci alla corrente, meglio poter caricare due dispositivi in contemporanea. Sarebbe un peccato dover variare il nostro programma per pause di ricarica evitabili.

Accessori tech da viaggio

Accessori tech da viaggio: power bank

Sempre contro l’ansia da batteria scarica, ecco un altro accessorio che dobbiamo avere in valigia. Una power bank. Nulla di più easy, ne esistono tantissimi modelli, di dimensioni, forme e colori più diverse, possiamo scegliere quella che più si adatta al nostro stile ma soprattutto alle nostre esigenze di viaggiatori. Oggi che spesso ci troviamo ad usare lo smartphone anche come macchina fotografica, e mentre scattiamo foto inviamo messaggi e consultiamo siti a app, la carica finisce presto. Non dura un giorno, se siamo dei viaggiatori curiosi, una sola carica non basta per una giornata di esplorazione. Una power bank è la soluzione ideale per ricaricare lo smartphone senza doversi fermare

Accessori tech da viaggio: soldi

I soldi non sono tech. Beh, dipende cosa si intende. Tolti i contanti, esistono molte opzioni per pagare, oggi, e alcune sono decisamente molto tech. Mi riferisco alle app di pagamento che ci permettono molto agilmente di viaggiare e di acquistare ciò che desideriamo, senza dover portare in giro banconote o carte di credito. C’è Hype, c’è Revolut, ce ne sono molte altre. Potete guardare pro e contro e capire quale usare ma vi consiglio di prendere in considerazione questa opportunità perché è davvero comoda e sicura. Più sicura del viaggiare con contanti o carte che possono essere sottratti facilmente e non è sempre facile limitare i danni. Grazie alla tecnologia, invece, queste app sono molto sicure, oltre che pratiche e versatili. Anche se diffidenti, provate, iniziando con un budget basso per prendere confidenza

Accessori tech da viaggio: cuffie

Se dobbiamo prendere almeno un aereo, o anche un treno, le cuffie sono essenziali per poter stare tranquilli e non in balia del vicino di posto. Chiacchiere, urla, il russare di un altro passeggero possono alla lunga dare fastidio e farci arrivare alla meta di cattivo umore e stanchi. Ovviamente in questi contesti un paio di cuffiette normali, non serve assolutamente a nulla, dobbiamo optare, facendo un piccolo investimento, per delle cuffie con cancellazione attiva del rumore. Sono perfette per viaggiare e, se lavorate in un ufficio rumoroso, sono ottime anche in quel caso. Non costano poco, quindi se le usate anche nella vita quotidiana, ammortizzate la spesa.

Accessori tech da viaggio: zaino

Da tempi non sospetti si parte con uno zaino, cosa ci sarà di tech in questo accessorio? Se date una occhiata a certi zaini che oggi si trovano sul mercato, mi darete ragione. Alcuni sembrano arrivare dalla Luna, sono fantastici sia a livello di design che di comodità.

Uno zaino da viaggio, tech, non è uno zaino qualsiasi, ha infatti delle precise caratteristiche, imprescindibili, che rispondono alle esigenze di chi è in giro a zonzo per Paesi diversi, a volte anche sperduti. Lo zaino ideale è compatto, in modo da diventare un bagaglio a mano in aereo, e Waterproof, per proteggere i nostri prodotti tech dalla pioggia o da altri pericoli simili. E’ essenziale che sia munito di tante tasche di diverse dimensioni per contenere computer, tablet, cavi, adattatori, powerbank e anche tutti gli accessori non tech ma che vogliamo portarci dietro. Il top è che le tasche siano comode da raggiungere, in modo da non dover passare ore a cercare la tal cosa al suo interno.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebook e Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 1 Giugno 2019