Dove andare al mare in Italia


dove andare al mare in Italia

Siamo fortunati perché, che si possa o meno andare all’estero, prendendo voli per trascorrere le proprie vacanze stesi su una spiaggia tropicale, abbiamo un numero sproporzionato di mete da raggiungere anche in Italia, spiagge e discese al mare che nessun altro Paese può vantare. Quando ci si chiede dove andare al mare in Italia si trovano località marittime per tutti i gusti nella nostra piccola penisola e non ci resta che scegliere da quale farci ospitare questa estate. Ecco alcuni suggerimenti per trasformare questa strana stagione 2020 in una occasione per apprezzare bellezze a Km Zero, o quasi, felici di contribuire anche alla ripresa del nostro settore turismo che, più di altri, sta pagando le spese di una pandemia che non demorde.



Andare al mare in Sicilia

Partiamo da una delle isole italiane, ricca di proposte per chi ama il mare ma anche la buona cucina, l’allegria e la storia. Abbiamo individuato due tappe interessanti da valutare se vi siete decisi a varcare lo Stretto di Messina per accentuare il distacco dalla solita routine, mettendo un lembo di mare tra voi e il vostro luogo di lavoro. In provincia di Trapani troviamo Tonnarella dell’Uzzo, all’interno della Riserva Naturale dello Zingaro, in una parte di costa che si estende per 7 km da San Vito lo Capo a Castellammare del Golfo. Questa zona è molto naturale, ci sono piante e fiori, e animali, da ammirare tanto quanto il meraviglioso mare in cui si alternano calette e spiagge tra cui proprio Tonnarella dell’Uzzo, una spiaggia bianca a 15 minuti in auto da San Vito e ai piedi del monte Monaco. Se riusciamo a sostare fino al mese di settembre, possiamo anche partecipare al Cous cous fest, un importante e goloso evento gastronomico legato a questo piatto simbolo del Mediterraneo.

Per la seconda spiaggia ci spostiamo in provincia di Messina, per visitare quella di Capo Graziano, nelle Isole Eolie che di fatto sono uno degli angoli di mare più belli d’Italia. Siamo sull’isola di Filicudi, un luogo molto particolare perché fuori dai radar del turismo di massa quindi garanzia di relax e di silenzio, ma anche di natura, profumi e sapori. La spiaggia di Capo Graziano, in particolare, è proprio sull’estremità più meridionale dell’isola e non è una spiaggia qualsiasi ma ricoperta di ciottoli chiari con un mare trasparente che ricorda quello dei Caraibi, possiamo godercelo ammirando anche il panorama del Monte Graziano, raggiungibile a piedi con una salutare escursione per chi non ama stare troppo in spiaggia a fare parole crociate.

Andare al mare in Liguria

Anche la Liguria, soprattutto per chi abita al Nord, è una classica meta per le vacanze al mare in Italia e riserva delle spiagge molto interessanti. Ne scegliamo due, diverse e non troppo vicine. La prima è quella di Noli, nella Riviera delle Palme, quindi nel Savonese, raggiungibile facilmente anche per un weekend se si abita in Piemonte o in Lombardia. A Noli si può godere di un’ottima discesa a mare ma anche di un piacevole centro storico per fare quattro passi, con tanto di castello vista mare.

In alternativa ci possiamo spingere verso la Toscana e fermarci poco prima del confine regionale per sostare a Lerici, in provincia di La Spezia, a due passi dalla famose Cinque Terre. Anche qui ottimo accesso al mare ma meraviglioso paesino per non parlare della vista sul Golfo dei Poeti e delle tante passeggiate che si possono fare nei dintorni, sulla costa o verso l’interno.

spiaggia in Italia

Andare al mare in Sardegna

Non possiamo parlare di dove andare al mare in Italia senza citare la Sardegna e le sue stupende spiagge, sarebbero tutte da ricordare, proviamo a sceglierne alcune partendo da quella di Cala Luna, nel Golfo di Orosei (NU) con le sue acqua cristalline e la sabbia mista a sassolini, bianca e luminosa. E’ molto particolare per via delle ampie grotte tanto che è stata scelta anche per fare da sfondo al film Travolti da un insolito destino di Lina Wertmüller (1974).

Restando sull’isola possiamo spostarci verso sud in provincia di Cagliari per goderci la serenità e la bellezza di Cala Cipolla, a Domus de Maria, con la sua finissima sabbia bianca, abbracciata da una profumata macchia mediterranea. Sempre in zona possiamo fare un salto nella baia di Chia, orlata da bellissime formazioni di dune ricoperte da secolari ginepri.

Dove andare al mare in Italia

Anche nel resto d’Italia ci sono ottime mete marittime da tener presente per le vacanze estive. In Puglia possiamo puntare alla spiaggia di Torre Sant’Andrea, a Melendugno (LE), per assaggiare un po’ di Salento, terra ricca di cultura e di tradizioni enogastronomiche eccellenti.

Sempre in Puglia da citare sono le Isole Tremiti, in provincia di Foggia mentre se ci spostiamo in Calabria possiamo raggiungere la spiaggia dell’Arco Magno, a San Nicola Arcella (CS), con un’acqua color smeraldo e tanti percorsi escursionistici come quello della bella Isola di Dino. In Campania tra le spiagge consigliate troviamo Marina Grande, a Positano e quella di Camerota, sempre in provincia di Salerno, e risalendo verso Nord possiamo goderci le spiagge abruzzesi, marchigiane e toscane. Quali?

In Toscana è immancabile una sosta all’Isola d’Elba per vedere la spiaggia della Padulella ma per chi non vuole stare su un’isola può tener presente Castiglione della Pescaia (Grosseto), nelle Marche possiamo immergerci nel Parco del Monte San Bartolo per raggiungere la caletta di Fiorenzuola di Focara, oppure spostarci verso Ancona per godere di una sosta al mare a Sirolo. Terminiano il viaggio in Abruzzo, non a caso ma nella spiaggia di Mottagrossa, situata nella Riserva Naturale di Punta Aderci, a 10 km a nord di Vasto, lunga cinque chilometri, selvaggia, incontaminata e con un panorama davvero mozzafiato.

Pubblicato da Marta Abbà il 9 Giugno 2020