Aeroporto di Norimberga


Aeroporto di Norimberga

Atterrare all’Aeroporto di Norimberga significa andare a visitare una meravigliosa città tedesca che molti scelgono come meta per un weekend di cultura e di gusto. Il centro storico di questa città è una vera e propria miniera per chi ama l’architettura e la storia, ma anche per i buon gustai a Norimberga ci sono molte attrazioni interessanti.



Questa città, con i suoi oltre 500.000 abitanti, rappresenta il principale centro economico e culturale della Franconia, la parte settentrionale della Baviera, ed è anche la seconda città della regione per grandezza ed importanza, ovviamente dopo Monaco. Se torniamo indietro con il tempo, all’epoca del Sacro Romano Impero, troviamo Norimberga tra le più importanti sedi politiche in Europa.

Aeroporto di Norimberga

L’Aeroporto di Norimberga si chiama Albrecht Dürer Airport ed è situato molto vicino al centro della città, basta infatti pensare che per arrivare alla Stazione Centrale è necessario percorrere solamente 10 chilometri. Come farlo? Esistono due possibilità per i turisti che atterrano in questo aeroporto, si possono usare i mezzi pubblici, oppure si può optare per il servizio taxi.

La metro è senza dubbio più veloce, e anche più economica. Ci porta direttamente alla stazione centrale, la linea da scegliere è la U2 e bastano poco più di 10 minuti per arrivare a destinazione. Se scegliamo questa opzione, ricordiamoci di obliterare il biglietto prima di entrare in metropolitana, cosa ormai non ovvia visto che in molte metropoli non è più necessario farlo. Bisogna cercare le piccole macchinette obliteratrici andando verso le scale mobili che portano al treno.

Scegliendo il taxi ci si impiega di più e si spende di più, ma si è certamente più comodi. Con questo mezzo, per percorrere i chilometri che ci separano dalla stazione in un normale giorno feriale, ci si possono impiegare circa 15 minuti, il tragitto può arrivare anche a costare qualche decina di euro.

Norimberga: cosa vedere

Di attrazioni questa città è cosparsa, è difficile cercare di farne una selezione per chi arriva all’aeroporto di Norimberga pronto a trascorrere in città solo il tempo di un weekend. Partiamo dal Castello Imperiale, simbolo di Norimberga, noto con il nome originale di Kaiserburg. Con la sua maestosa forma fatta di mura e di torri, domina la città da una collina. Questo castello risale al XII secolo ed è uno dei più importanti del Medioevo in Europa, il suo elemento più antico è il Burggrafenburg, il castello dei Burgravi, costruito su di una torre pentagonale del 1050.

Dall’alto del Castello si può ammirare la città ma non prima di aver percorso tutti i 113 scalini della torre Sinwell. E’ necessario dire che questa è stata la sede di raduno del partito nazista nel 1933, motivo per cui è andata distrutta durante la seconda guerra mondiale, oggi ne vediamo una ricostruzione perché rimasero intatte solo la Cappella Doppia e la torre Sinwell.

Tornando a bassa quota, ai piedi del castello si può fare una gradevole passeggiata nel quartiere di Burgviertel, costituito da case di pietra, a graticcio o a traliccio, tipiche delle abitazioni della Germania e spesso sede di botteghe d’artigiani.

D’obbligo, se di passaggio a Norimberga, una visita alla piazza centrale di questa città, la Hauptmarkt, dove fin dal Medioevo si tiene un ricchissimo e variopinto mercato. Lo possiamo visitare anche oggi, vi si vendono frutta, verdura, fiori ed ogni tipologia di cibo da strada, sia dolce che salato. Un periodo speciale per passare da qui è quello natalizio, quando si svolge il Christkindlesmarkt, il più conosciuto mercatino di Natale della Germania.

Una delle più note caratteristiche della città sono le mura, costruite tra il XIV ed il XV secolo e oggi ammirabili per 4 chilometri di estensione. Sono sopravvissute al tempo anche 80 torri difensive, in corrispondenza delle porte della città. Prima di ripartire, se c’è ancora tempo, fate un salto nella bellissima Chiesa di San Lorenzo, la Lorenzkirche, in pieno centro, tra la Königstraße e la Karolinenstraße, tutta in stile gotico. Si tratta certamente della chiesa più bella e suggestiva di Norimberga, tutta realizzata tra il 1250 ed il 1477. Avanza ancora del tempo? Allora si può fare un salto nella casa di Albrecht Dürer, nel centro di Documentazione sul nazismo, al Museo Nazionale Germanico e al Memorium dei Processi.

Aeroporto di Norimberga

Norimberga: cosa mangiare

La specialità a cui non rinunciare è il Roasbratwurst, una salsiccia arrostita molto sottile. La si può ordinare praticamente ovunque, la servono in piatti da 6, 8, 10 o 12 pezzi, oppure on the road, nei tanti chioschetti specializzati nei “3 im weckla” (3 salsicce nel panino).

Tra le specialità della Franconia da non perdere ci sono anche la spalla di maiale arrosto, le Schnitzel (cotolette), gli Spätzle (gnocchetti con formaggio fuso), le Kartoffelpuffer (frittelle di patate), Panpepato, Un classico è il Brezel e per chi ama i dolci, ci sono anche il marzapane, lo Strudel di mele e la Torta della Foresta Nera, preparata con cioccolato, panna e ciliegie.

Norimberga: come spostarsi

Una volta scelto come arrivare in centro dall’aeroporto di Norimberga, non c’è più nulla di cui preoccuparsi perché la città si può girare tranquillamente a piedi oppure in bicicletta, anche noleggiandola. Chi preferisce utilizzare i mezzi pubblici può fare la card turistica per risparmiare.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebook e Instagram

Richiedi itinerario personalizzato

Pubblicato da Marta Abbà il 1 Febbraio 2019