Come fare il cambio di residenza


fare cambio di residenza

Come fare il cambio di residenza. Se il vostro ultimo viaggio non vi ha regalato una vacanza ma una nuova città in cui vivere, vi toccherà effettuare il cambio di residenza. Il cambio di residenza o di abitazione, va eseguito entro 20 giorni dal momento in cui un cittadino abbia fissato la propria dimora abituale su un nuovo territorio comunale. In questa pagina vedremo come si fa il passaggio di residenza a seguito di un trasferimento.

Nell’articolo vedremo come fare il cambio di residenza sia per chi ha appena acquistato o preso in locazione un immobile, sia per chi va vivere presso un nucleo familiare esistente. Chi si trasferisce da amici o da parenti e va a vivere presso una famiglia già residente, dovrà presentare, insieme alla domanda per il cambio di residenza, la dichiarazione del capo-famiglia di accettazione nel nucleo familiare.

Come fare il cambio di residenza 
E’ possibile eseguire il cambio di residenza tramite posta raccomandata, fax, posta elettronica certificata o recandovi di persona allo sportello. In ogni caso vi servirà:
-modulo dichiarazione di residenza
-documento di identità

Compilate l’apposito modello dichiarazione di residenza (se è coinvolta una località straniera vi servirà il modello di dichiarazione per il trasferimento di residenza all’estero), allegategli una fotocopia del documento d’identità e inoltratelo per mezzo email, fax o raccomandata al nuovo comune, quello in cui vi siete appena trasferiti.

Come fare il cambio di residenza via email
Se eseguite il cambio di residenza via mail con posta elettronica certificata, dovrete solo scansionare il modulo e il documento d’identità e inoltrarlo come allegato all’indirizzo specificato sul portale del nuovo comune di residenza. Se volete eseguire il cambio di residenza via email ma con posta elettronica ordinaria, avrete bisogno di sottoscrivere il modulo con firma digitale oppure identificandosi con la carta di identità elettronica o con la carta dei servizi.

Moduli di richiesta cambio di residenza
A questo link è possibile eseguire il download della circolare messa a disposizione dal Ministero dell’Interno con informazioni al cittadino e il modulo da compilare e da presentare (via email, posta raccomandata o di persona) al nuovo comune.

Controlli a seguito del cambio di residenza 
Nei 45 giorni successivi alla richiesta di cambio di residenza o di abitazione, il comune potrà eseguire verifiche e controllerà la documentazione così da accordare il passaggio di residenza. Attenzione! In caso di esito negativo l’interessato riceverà un preavviso di diniego e avrà 10 giorni di tempo per presentare le proprie osservazioni scritte, al fine di evitare l’annullamento della residenza e il ripristino della precedente situazione anagrafiche.

Pubblicato da Anna De Simone il 2 settembre 2014