Come prenotare una vacanza last minute



L’estate è ormai alle porte; manca poco per le ferie. Se non avete organizzato nessuna vacanza perché pensate di non potervela permettere, prima di desistere potete optare per una vacanza last minute. I viaggi offerti all’ultimo momento sono una grossa opportunità per fare una vacanza a buon prezzo: si può risparmiare anche la metà rispetto una vacanza tradizionale. Perché non approfittarne? A tal proposito vi illustrerò come prenotare una vacanza last minute dandovi tutte le indicazioni necessarie.


Per prenotare una vacanza last minute potete rivolgervi presso un’agenzia oppure ricorrere ad internet: gli sconti sono gli stessi in ambo i casi.
La ricerca su internet è certamente più comoda, dato che potete effettuarla stando comodamente a casa vostra inoltre vi consente di valutare un maggior numero di offerte, rispetto all’agenzia che dovreste contattare una per una.

Come prenotare una vacanza last minute, le indicazioni
Il contratto che si sottoscrive è lo stesso di quello tradizionale sia per il turista che per il tour operator. Cosa fare attenzione in caso di last minute?
Controllate per bene il contratto: spesso le spese non sono messe in evidenza, come ad esempio: commissioni, tasse aeroportuali, supplementi, costi di iscrizione e così via. Altro aspetto da considerare è quello di non incorrere nelle solite truffe, soprattutto se prenotate tramite internet.

Come prenotare una vacanza last minute, raccomandazioni utili
Come si può evitare una truffa? Dovete controllare il sito e verificare se è riconoscibile: se è indicata la denominazione, la ragione sociale, l’indirizzo, il numero di telefono o il fax. In questo caso potete fidarvi ma vi consiglio di fare una telefonata per scongiurare il pericolo.
Per maggior sicurezza, dovete stampare il contratto, la prenotazione, e la risposta di chi ha offerto il viaggio.
Anche i pagamenti vanno tutelati: per evitare brutte sorprese, assicuratevi che il sito in questione sia dotato di un sistema di sicurezza. Inoltre per evitare che la vostra casella di posta elettronica venga sommersa da e-mail, nei mesi successivi, controllate che sia garantita la riservatezza dei vostri dati personali.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 maggio 2014