Come viaggiare in treno con un cane


Dovete viaggiare in treno e volete portare il vostro cane con voi? Nessuno ve lo vieta, ma è importante seguire alcune indicazioni per tutelare il vostro amico a quattro zampe e i passeggeri ospiti. Ecco la guida per far viaggiare  in treno con il vostro cane.

Viaggiare in treno con un cane, le regole
È doveroso sottolineare che state usufruendo di un trasporto pubblico pertanto è bene considerare che non tutte le persone amano gli animali: qualcuno potrebbe anche avere paura del vostro cane, anche se si tratta di piccola taglia.

  • Secondo il regolamento di Trenitalia, i treni contrassegnati con le sigle IC/EC, ICN (posti a sedere) E, R, D, iR, consentono l’accesso gratis a piccoli animali in gabbiette di dimensione non superiore a 70 x 50 x 30 cm
  • Se si tratta di cani di taglia piccola e di un viaggio breve, è possibile tenerli sempre al guinzaglio
  • Se il viaggio è lungo è bisogna portare il suo trasportino: servirà anche al cane qualora dovesse sentirsi a disagio, dato che lo sentirà come il proprio rifugio.
  • Se si tratta di cane medio-grande, avete l’obbligo della museruola e del guinzaglio. Vanno poi sistemati nell’ultimo scompartimento dell’ultima carrozza di seconda classe
  • Nelle cuccette non possono viaggiare cani di qualsiasi taglia, ad eccezione dei cani per i non-vedenti
  • Possono salire nelle cuccette anche nel caso si prenota tutto l’intero scompartimento, aggiungendo una quota di cinquanta euro: per il trasporto e la successiva pulizia del comparto

Come viaggiare con il cane in Freccia Bianca
Chi viaggia con Freccia Bianca può portare il proprio cane a patto che sia di piccola taglia e che abbia un apposito trasportino che non superi le dimensioni consentite di 32 x 32 x 50 cm: il cane ha diritto di viaggiare gratis
I cani di taglia più grossa possono viaggiare, sempre in trasportino ma bisognerà pagare la metà del biglietto di seconda classe.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 novembre 2013