Cosa visitare a Santorini


Santorini, isola appartenente al gruppo delle Cicladi, vanta un paesaggio unico, spiagge dai colori incredibili, villaggi pittoreschi, acque di un azzurro praticamente impossibile. L’isola ha la forma di una mezzaluna: questo è dovuto in realtà a un vulcano che cedendo ha lascito parte del cratere sott’acqua, mentre l’altra (che è Santorini appunto) fuori dall’acqua.


L’attrazione principale di Santorini è il mare: è doveroso citare la  Spiaggia Rossa, che si trova a sud dell’isola: rievoca paesaggi tipici delle scene cinematografiche che ritraggono il pianeta di Marte; altre spiagge che meritano sono quelle cosmopolite di Perivolos o la  zona di scogli bianchi che si trova nella Spiaggia Bianca.

Santorini è il luogo ideale per chi ama fare immersioni: un buon punto per immergersi è il porto di Armeni,nel villaggio di Oia. Ma Santorini è una bella isola anche per chi ama passeggiare, o semplicemente godersi un po’ di sano relax sdraiati al sole, contemplando la bellezza del Mediterraneo.
Ci sono molte crociere e viaggi organizzati che consentono di visitare in giornata anche Thirasia, con i suoi fondali e le sue spiagge, l’isola di La Ermita e il vulcano ancora attivo.
Imperdibile una visita ad Akrotiri, un’antica città, completamente distrutta dall’eruzione del vulcano. Legata alla civiltà minoica è possibile ammirare gli affreschi meravigliosi e tutto quello che è rimasto di questa città, dalle strade alle case, agli oggetti e utensili. A Santorini è inoltre possibile visitare resti archeologici, disseminati in posti come Vlyhada, Arhea Thira, Pyrgos, Profitis Elias e Thermi. Inoltre è anche consigliato attraversare l’isola dall’altro al basso visitando tutti i villaggi che si trovano per strada.

Fira, situata vicino a Akrotiki, spicca per le sue case bianche che si sposano perfettamente con gli altri colori, creando uno scenario pittoresco, quasi come in un quadro.

Un altro luogo magico è Oia, un villaggio da cui è possibile vedere alcuni tra i migliori tramonti di tutto il pianeta, o almeno così dicono. Non dimenticatevi poi di fare delle escursioni a piedi o sul dorso di un asino, potrete ammirare tutto quello che Santorini ha da offrire.

Pubblicato da Anna De Simone il 13 febbraio 2014