Isola di Milos: Grecia per intenditori


Milos è una splendida isola delle Cicladi, a circa 140 km a sud di Atene. Tra le più grandi isole dell’arcipelago, con un’estensione che supera ad esempio Mykonos e Santorini, Milos è una meta ancora poco interessata dal turismo di massa ma che riserva paesaggi mozzafiato, una natura quasi incontaminata e il piacere di ritrovarsi, anche ad agosto, quasi soli in spiaggia.

Mulino a Milos

 

Di origine vulcanica, Milos e i suoi tre isolotti Kìmolos, Poliegos e Antimilos sono dal punto di vista geologico una meraviglia per gli occhi: scogli, spiagge e rocce si tingono di rosso, giallo, nero e rosa e al tramonto regalano uno spettacolo che lascia a bocca aperta.



Il periodo migliore per visitare Milos va da maggio a ottobre, con temperature molto gradevoli. Il caldo di agosto è mitigato dal Meltemi che soffia con tutta la sua potenza. L’isola è raggiungibile dall’Italia in aereo com Olympic Airways oppure in nave: tante sono infatti le compagnie di navigazione che con i loro traghetti collegano l’isola con la Grecia e con l’Italia, ad esempio Minoan Lines, Superfast Ferries o Anek Lines. Per scoprire Milos fondamentale avere un auto, che si può anche noleggiare sull’isola, o uno scooter, anche se le distanze da coprire e le raffiche di vento non sono da sottovalutare.

Con i suoi oltre 120 km di spiaggia, Milos offre giornate di mare per tutti i gusti. Le spiagge più belle di Milos sono Sarakiniko sulla costa nord, un paradiso di roccia bianca e Paleorema sulla costa est, la spaggia di una vecchia miniera che ancora conserva rotaie e carrelli, come sul set di un film. Anche Paleochori sulla costa sud è una delle spiagge più belle, con sabbia finissima e una suggestiva cornice di rocce rosse.

Per un po’ di cultura, visitate il Milos Archeological Museum, a Plaka, dove troverete una riproduzione della statua della celebre Venere di Milo, il cui originale è conservato al Louvre di Parigi. Concedetevi un’escursione in barca a Kimolos, proprio di fronte all’isola, per vedere la grotta delle foche, con circa 40 esemplari di foche monache.

Per un po’ di struscio serale, Adamas è sicuramente il cuore dell’isola, dove arrivano anche i traghetti, con diversi hotel, ristoranti e locali caratteristici. Plaka, la capitale dell’isola, è un piccolo paesino tutto pedonale, con le tipiche viuzze tra case bianche su cui si affacciano ristoranti e negozietti tipici.

Milos offre strutture ricettive per tutte le esigenze, una sistemazione originale che vi consigliamo di provare sono le camere nei vecchi mulini ristrutturati che si trovano soprattutto nella zona di Achivadolimni. E’ completamente diversa ma altrettanto affascinante, la magia del mare di Parga, sempre in Grecia.

A cura di Alessandra

Richiedi itinerario personalizzato