Pantelleria: spiagge e dammusi


 

Pantelleria spiagge dammusi

Pantelleria è la bellissima isola italiana famosa per il suo mare incontaminato e per i suoi dammusi, le tipiche costruzioni in pietra lavica locale murata a secco.

Pantelleria è anche l’isola italiana più vicina alle coste della Tunisia: dista infatti solo 80 Km da Kelibia, famosa località balneare della Tunisia in cui ho avuto il piacere di soggiornare.

La distanza di Pantelleria dalle coste della Sicilia è invece di di 110 Km. Dal punto di vista amministrativo Pantelleria fa parte della provincia di Trapani.

Nonostante la sua superficie limitata di circa 80 Kmq, Pantelleria presenta molteplici paesaggi: la bellissima spiaggia del Lago di Venere, alti faraglioni a picco sul mare, montagne che superano gli 800 metri e paesaggi di origine vulcanica: l’ideale per una vacanza varia e attiva.

Oltre alle tradizionali attività di mare è infatti possibile scoprire l’interno dell’isola attraverso numerosi percorsi di trekking ben segnalati percorribili a piedi e talvolta anche in mountain bike.



Pantelleria è una destinazione di rilievo anche dal punto di vista archeologico: è possibile visitare villaggi risalenti a oltre 4.000 anni fa, numerosi tumuli funerari, alcuni dei quali perfettamente intatti e accessibili e reperti di epoca romana ottimamente conservati.

Il Lago di Venere, con la sua caratteristica forma a cuore, è una meta ideale per prendere il sole su una spiaggia sabbiosa spettacolare.

Spiagge a Pantelleria

Il Lago di Venere

Le coste dell’isola sul mare sono invece sempre rocciose, dando spesso luogo a vere e proprie sculture naturali come ad esempio l’Arco dell’Elefante, situato nei pressi dell’abitato di Tracino, nella parte orientale di Pantelleria e raggiungibile persino in mountain bike.

Pantelleria: Arco dell'Elefante

Pantelleria: Arco dell’Elefante

I Dammusi, un tempo caratterizzati da interni spartani, mettono oggi a disposizione dei turisti tutte le comodità moderne comodità, mantenendo però inalterati gli elementi architettonici caratteristici: la casena (una nicchia nella parete), la ducchena (una banchina in pietra a ridosso delle pareti), la pinnata (una tettoia ricoperta di canne con travature in legno) e il passiaturi (un corridoio scoperto che collega i diversi ambienti).

Dammuso Pantelleria

Uno splendido dammuso con piscina a Pantelleria

La pianta dei Dammusi è generalmente di forma quadrangolare con una caratteristica copertura a cupola utilizzata per raccogliere l’acqua piovana all’interno di cisterne.

Il clima a Pantelleria è di tipo mediterraneo caldo ma con venti di scirocco e maestrale che soffiano per quasi tutto l’anno e che rendono il luogo ideale per gli sport a vela.

Gli amanti delle immersioni non avranno che l’imbarazzo della scelta tra immersioni guidate alla scoperta dei fondali dell’isola, corsi di ogni livello NASE e PADI e brevetti SSI e interessanti corsi di fotografia subacquea.
i fondali di Pantelleria.

Pantelleria: immersioni

Lo spettacolo di un’immersione a Pantelleria

Per maggiori informazioni sull’isola di Pantelleria vi consiglio di visitare il sito Vivere Pantelleria dove potrete trovare tante informazioni utili per organizzare la vostra vacanza e per individuare proposte per la sistemazione che fa al caso vostro.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 18 gennaio 2016