Vacanze in campeggio: i trend del 2016


vacanze in campeggio

Vacanze in campeggio: quale sarà il trend del 2016?

La stagione per i campeggi e i villaggi italiani, nel 2015, si è conclusa in modo assolutamente positivo e ci si aspetta che questo nuovo anno porti risultati altrettanto buoni se non addirittura migliori.

Le attese sono sicuramente molto incoraggianti, visto il forte sviluppo del turismo en plein air: nonostante la crisi, infatti, i campeggi riescono ad attrarre un numero sempre maggiore di viaggiatori, sia italiani che stranieri, offrendo loro la possibilità di usufruire non solo di servizi base ma anche servizi molto più confortevoli e soluzioni più lussuose. Un esempio è proprio il Glamping, un campeggio di lusso ormai molto diffuso, che sta attirando sempre più viaggiatori e famiglie che non solo ricercano il contatto con la natura, ma anche strutture che gli consentano di rilassarsi e godere di tutti i comfort che potrebbere avere in un hotel.

Secondo i dati e le stime raccolti da PaesiOnline e il network KoobCamp, tramite i siti leader  Campeggi.com e Campingitalia.it, il 2016 sarà caratterizzato da un ulteriore aumento del turismo interno: un numero sempre più crescente di italiani deciderà di trascorrere le proprie vacanze in campeggi e villaggi del proprio Paese.

vacanze in campeggio

Ma non saranno solo gli italiani ad approfittare delle strutture che l’Italia offre: è previsto che in questa stagione sempre più stranieri sceglieranno mete italiane ed in particolare, si pensa che i campeggi assisteranno ad “un’invasione” da parte degli olandesi. Il 2016 è appena iniziato, ma già le prenotazioni dei turisti olandesi rappresentano il 56% delle totali prenotazioni online pervenute dai siti del network KoobCamp, seguiti dai turisti tedeschi e francesi con quote entrambi pari all’11%.

Questi dati sembrano seguire il trend del 2015: tra i turisti stranieri, anche nell’anno passato, gli olandesi sono stati quelli che hanno effettuato il numero maggiore di prenotazioni: hanno rappresentato il 33% delle prenotazioni online, seguiti dai turisti tedeschi con il 15%, dai turisti francesi con il 10%, dai turisti belgi con il 6% e dagli svizzeri con il 3%.

Ma quali saranno le mete più scelte per trascorrere le vacanze in campeggio nel 2016?

Nel 2015, secondo quanto confermato dai dati raccolti, tra le destinazioni più ambite, sia dagli italiani che dagli stranieri c’è stata sicuramente la Liguria, con una preferenza pari al 25%: grazie al mix di mare, natura, ottima cucina, bellissime città e campeggi confortevoli la Liguria è stata capace di attirare un numero molto elevato di turisti. E’ stata seguita, per preferenze e prenotazioni, dalla Toscana e dal Veneto.

Nel 2016, secondo quanto stimato dai dati, invece, si assisterà ad un grande riscatto del Sud Italia: già dalle prime settimane del 2016 è emerso come mete molto ambite siano il Lazio e la Campania, ma la regione da cui ci si aspetta di più è la Puglia: è proprio lo stivale italiano, infatti, che da quando emerso da un sondaggio condotto su Facebook da Campeggi.com, sembra essere la meta più ambita del 2016.

I campeggi del Salento e del Gargano, immersi in una meravigliosa natura, tra verde e mare, devono prepararsi ad un vero e proprio boom di turismo.

Questo trend che sta andando via via sempre più affermandosi sarà sicuramente influenzato dalla paura per gli attacchi terroristici, ma sicuramente, se vi è un aumento così elevato di turisti sia italiani che stranieri nel bel Paese, è grazie alle tante nuove soluzioni proposte dai campeggi e dai villaggi italiani che offrono servizi ottimi a prezzi molto convenienti.

E voi cosa aspettate a prenotare? Abbandonate l’idea della vacanza nel solito albergo o nel solito appartamento e immergetevi in una natura fantastica e incontaminata.

Richiedi itinerario personalizzato