Senigallia: cosa vedere


Senigallia

Senigallia è una località turistica molto nota, amata soprattutto da chi cerca delle mete per godersi il mare in santa pace, con tante attrezzature e comodità e opportunità di divertirsi, con gli amici come anche con la famiglia. Andiamo però oltre agli stereotipi che avvolgono Senigallia come una nebbia e scopriamo cosa vedere in questa cittadina.



Senigallia: dove si trova

A 25 chilometri da Ancona, in direzione nord, a circa 30 chilometri da Pesaro, in direzione sud, sorge questo paese, proprio sulla costa medio-adriatica, vicino alla foce del fiume Misa e proprio su una collina a sud di questo corso d’acqua fu fondata la città romana che ha poi regalato la propria impostazione squadrata al centro storico dell’odierna Senigallia. Siamo in un tratto di costa italiana prevalentemente pianeggiante ma ciò non vuol dire che il panorama sia monotono e noioso. Basta guardarsi attorno per scorgere delle colline che degradano dolcemente verso il mare, ottime anche per escursioni e gite nel verde.

S’nigaja, in dialetto gallo-piceno, non è un paesino dell’Adriatico come tanti, che si affolla solo in estate, ma il secondo borgo più popoloso della provincia di Ancona, e il sesto di tutte le Marche.

Senigallia: clima

Siamo sul Mediterraneo e qui il clima è quello tipico delle coste di questo mare. Gli inverno sono freddi e umidi, con temperature medie di qualche grado sopra lo zero, mentre le estati sono calde e spesso afose, con anche 25°C, in agosto. Piove soprattutto nei mesi freddi, in gennaio e in febbraio, per fortuna, e le nevicate sono molto rare.

Questo significa che i numerosi turisti che arrivano da tutta Italia e spesso anche dal Nord Europa, possono godersi appieno le spiagge di questa zona, a partire dalla famosa spiaggia detta “di velluto”. Senigallia da oltre 20 anni riesce a meritarsi la Bandiera Blu, il riconoscimento che la FEE (Foundation for Environmental Education) rilascia alle località che garantiscono qualità delle acque di balneazione, attenzione alla gestione ambientale, informazione all’utente, servizi e sicurezza in spiaggia.

Senigallia

Senigallia: cosa vedere

Partiamo il nostro tour di visita a Senigallia stando per qualche ora lontano dalla spiaggia per esplorare il paese. Partiamo dal simbolo della città, dalla Rocca Roveresca, un edificio in stile militare che offre un bellissimo panorama. Passeggiando per la città si possono poi incontrare alcuni interessanti palazzi come quello del Duca, con tanto di Fonte, come il Palazzetto Baviera e i Portici Ercolani. La chiesa ha un’architettura interessante, si chiama Chiesa della Croce, da visitare.

Tra i musei di Senigallia, consigliamo quello d’Arte Moderna ma può essere curioso anche fare un salto nel Museo dedicato a Papa Pio IX visto che si trova proprio all’interno della sua casa natale.

Per chi ama la storia, c’è un’area archeologica detta “La Fenice” in cui possiamo scoprire i resti di quella che sarebbe la prima colonia romana dell’Adriatico, Sena Gallica, allontanandoci dal centro per circa tre chilometri possiamo raggiungere il Convento di Santa Maria delle Grazie che ospita il Museo di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi”.

Senigallia: spiagge

La famosissima spiaggia detta “di velluto” è lunga 13 chilometri, è quindi una infinita distesa di sabbia finissima che non aspetta che i turisti vogliosi di mare e relax. Ogni tanto la spiaggia viene interrotta dai moli del porto e poi ‘è la Rotonda a Mare. Questo edificio è molto suggestivo, risale al XIX secolo ed è stato costruito per scopi idroterapici e ricreativi ma oggi ospita mostre ed eventi, soprattutto durante la stagione estiva.

Percorrendo Il lungomare si possono incontrare numerosi stabilimenti balneari pronti ad accogliere anche i bagnanti più esigenti. Offrono campetti di beach volley e da calcio, campi da tennis e giochi per bambini. Chi ama fare sport trova anche una agilissima pista ciclabile su cui si può anche pattinare, chi invece è in cerca di una spiaggia alternativa rispetto a quelle classiche adriatiche deve raggiungere Marzocca. Questa località è vicino a Senigallia ma è caratterizzata da una spiaggia prevalentemente sassosa.

Senigallia: cosa fare

Mangiare bene a Senigallia è facile, qui ci sono fior di Chef come Moreno Cedroni e Mauro Uliassi, senigalliesi doc, di fama internazionale. In tanti ristoranti non mancano offerte interessanti dal punto di vista gastronomico, basta saper scegliere con cura, senza lasciarsi abbagliare dalle offerte.

Durane la stagione estiva, questa località come quella attorno, hanno una ricca proposta di eventi e manifestazioni che riesce ad accontentare persone con gusti anche molto diversi. Non possono certo mancare i classici spettacoli pirotecnici sul mare e le fiere come quella di Sant’Agostino, molto folkloristica, ospitata nel centro storico negli ultimi giorni di agosto. In questa speciale occasione arrivano in città più di 500 espositori.

L’appuntamento musicale più importante è il Summer Jamboree , il festival internazionale dedicato alla musica e alla cultura dell’America degli anni ’40 e ’50. Il programma prevede un’intera settimana di concerti di tante band diverse ma c’è anche un mercatino vintage molto ricco e delle spettacolari sfilate di moto ed auto datate anni ’40-’50.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebook Instagram

Richiedi itinerario personalizzato

Pubblicato da Marta Abbà il 28 Febbraio 2019