Vacanze gratis? Sì con lo scambio notti


Si sente parlare spesso di “vacanze gratis”, ma esistono davvero? Certo, un utente particolarmente fortunato potrebbe vincere una vacanza interamente spesata, ma la fortuna bacia la fronte di pochi e tutti gli altri devono rimboccarsi le mani e affilare l’ingegno. Più che di vacanze gratis oggi parleremo di soggiorni gratuiti, una lieve differenza in quanto al trasferimento e al vitto dovremmo provvedere di tasca nostra, solo l’alloggio non necessiterà di una spesa danarosa.

A causa della crisi economica, il 69% dei consumatori del globo ha ridotto la spesa per abbigliamento, hi-tech e vacanze. Questa situazione sfavorevole ha trasformato le abitudini dei consumatori: è tornato di moda il baratto, si è diffuso il car-pooling, sono nati portali come Glamoo e Groupon e sono ormai 200.000 le persone che hanno scambiato la propria casa per le vacanze.

Come si effettua lo scambio di casa per le vacanza?
In realtà, più che scambio di casa, quello che consente un soggiorno gratuito, è il cosidetto “scambio di notti”. Gli utenti non sono costretti a scambiare la casa vacanze, certo, possono offrire tutta la propria casa oppure solo la camera degli ospiti. Anche gli studenti possono scambiare qualche notte mettendo a disposizione la loro residenza studentesca.

Si chiama NightSqapping ed è letteralmente lo “scambio di notti”. Questo può avvenire in svariati modi, il più semplice è lo scambio reciproco “vado a casa di un membro di una community di scambio casa vacanza e lui viene da me”. Scambio non reciproco, tradotto in “vado a casa di un membro mentre lui è altrove”, ancora Scambio in camera degli ospiti “soggiorno nella camera degli ospiti di un membro mentre anche lui è in casa”. Tra i portali specializzati nel scambio casa vacanza c’è Cosmopolit Home, leader mondiale del Nightswapping. Tutte le info e le condizioni possono essere reperite sul portale ufficiale it.cosmopolithome.com

Pubblicato da Anna De Simone il 25 ottobre 2013