Visitare Barcellona


Barcellona, seconda città della Spagna per numero di abitanti dopo Madrid, è una delle città più visitate al mondo per la ricchezza del patrimonio storico-artistico che risale a epoche diverse: la cultura di Barcellona, che riscontriamo già tra le strade, si rifa fortemente alla tradizione millenaria proveniente dalla Catalogna. Se decidete di visitare Barcellona nei mesi estivi, troverete un clima simile alle località balneari italiane, con temperature alte e giornate afose. Durante la stagione invernale le temperature rimangono miti, mentre le stagioni migliori per visitare la città sono la primavera e l’autunno.

Visitare Barcellona, cosa vedere

  • Già facendo un tour a piedi per le strade della città avrete modo di ammirare le splendide opere di architettura: l’opera più conosciuta è sicuramente “La Sagrada Familia”, una basilica cattolica tuttora in costruzione, capolavoro dell’architetto Antoni Gaudì.
  • Tra i musei di grande interesse posso citarvi il museo della Fundaciò Joan Mirò, il Museo Picasso che raccoglie le opere del grande artista spagnolo in cinque edifici medievali situati nel centro di Barcellona e il Museo Nazionale dell’Arte catalana che raccoglie, in unico spazio espositivo, opere artistiche della Catalogna appartenute a differenti epoche.
  • Imperdibile è una visita al monte Montjuic, un’antica fortezza militare che servì per vigilare l’entrata a Barcellona dal mare: da qui potete vedere le splendide spiagge della capitale
  • Anche i parchi meritano una visita, tra quelli più conosciuti troviamo , il Parco Guel opera di Antoni Gaudì, il parco de la Ciutadela, uno dei luoghi più visitati di Barcellona e il parco del Laberint de Horta, divenuto famoso per il labirinto di siepi al suo interno, oltre che per l’incantevole giardino romantico.
  • Altro punto interessante è la Rambla di Barcellona, famosa nel mondo per la sua simpatica caoticità e la moltitudine di negozi ai due lati del lungo viale.
  • Bellissima è la torre Agbar, una costruzione della nuova Barcellona. L’alto grattacielo si tinge di mille colori grazie a un gioco di luci notturne.
  • Da segnalare anche l’Aquarium, uno dei più grandi acquari d’Europa.

Pubblicato da Anna De Simone il 1 ottobre 2013