Visitare il Salento, i luoghi da non perdere



Il Salento comprende quella zona della Puglia che si estende per tutta la provincia di Lecce, per gran parte della provincia di Brindisi e per una minima parte per la provincia di Taranto tra il mar Ionio a ovest e il mar Adriatico a est. Questa zona di immensa bellezza collocata sul tacco dello stivale, vanta centri storici di grande bellezza, spiagge incantevoli e all’avanguardia, grotte carsiche, luoghi naturali, parchi, costruzioni rurali (come pajari e trulli).Insomma tanti sono i luoghi da visitare, a tal proposito ecco un breve elenco delle attrazioni più importanti del Salento.

Visitare il Salento, le attrazioni
Lecce
Chiese, monumenti, abitazioni private e guglie barocche caratterizzano il centro storico di questa città. Da ammirare ci sono: la piazza Sant’Oronzo, la Chiesa di Santa Croce, l’anfiteatro romano datato II secolo, la villa comunale con il suo bel giardino, il Duomo situato nell’omonima piazza, il castello di Carlo V voluto dallo stesso re nella prima metà del 1500, la Pinacoteca e le molte chiese che costellano la città.

Gallipoli
Gallipoli è la perla del Salento, meta turistica per eccellenza in questa zona d’Italia: questa città greca può essere divisa in due aree: la città vecchia e il borgo nuovo. La parte antica della città si trova su un’isola collegata alla terra ferma da un ponte di grande bellezza, in muratura e con tanti archi, realizzato nel seicento

Capo di Leuca
Con la sua torre vecchia, il faro e soprattutto i palazzi nobiliari, le stradine bianche, le chiese barocche e le ville rappresenta un luogo molto interessante da un punto di vista architettonico

Ostuni
Uno dei più bei borghi della zona, nonché di tutto lo Stivale, è Ostuni, con le sue vie intricate e strette e le sue case in calce bianca collocate tutte intorno alla cattedrale della città.

Spiagge
Il Salento è il luogo perfetto per gli amanti del mare; tante sono le spiagge degne di nota in questa zona: Porto Cesareo, Ugento, Campomarino, Pulsano, Torre dell’Orso, Lizzano, Gallipoli, Santa Maria di Leuca, Otranto e Ostuni. Anche le spiagge rocciose meritano di essere visitate, come quelle di Castro, Porto Badisco e Santa Cesarea Terme.

Grotte carsiche
Le grotte carsiche presenti in Puglia si trovano sulla costa orientale e partono da Santa Maria di Leuca fino a Punta Palascia, in provincia di Otranto: la grotta più significativa è Zinzulusa, che ospitava al suo interno pittogrammi e reperti paleontologici. Da vedere anche la Grotta Romanelli, i cui reperti sono stati trasportati nel museo di Maglie.

Oasi dei Laghi Alimini
Una volta raggiunto il Salento non si può non visitare la bella Oasi dei Laghi Alimini, un paradiso naturale in cui si trovano specie differenti di animali e vegetali. Si tratta di una zona protetta: il culmine di quest’oasi è rappresentato dalla Baia dei Turchi, a pochi chilometri da Otranto che, secondo la leggenda costituisce il luogo dove sbarcarono i guerrieri turchi durante l’assedio di Otranto nel 15esimo secolo.

Lungo tutta l’area costiera della Puglia, e quindi anche del Salento, è possibile ammirare le fortificazioni medioevali: si tratta di torri di avvistamento realizzate nel 15esimo secolo per motivi di difesa contro gli attacchi dei saraceni.

Ti potrebbe interessare anche Weekend di maggio: dove andare

Pubblicato da Anna De Simone il 14 maggio 2014