Aeroporto di Zurigo: dove si trova e cosa vedere


Aeroporto di Zurigo

L’aeroporto di Zurigo è uno dei più moderni ed efficienti d’Europa, è vicino alla città e ha anche un Airside Center con oltre 80 negozi in cui fare shopping ed acquisti. Sono aperti per sette giorni alla settimana fino alle 21 e quelli di alimentari addirittura fino alle 23. Ci sono molte comodità e far passare il tempo in attesa di un volo non è certo un problema, è possibile anche accedere a una W-LAN veloce, in tutto l’aeroporto, a disposizione gratuitamente per un’intera ora.



Fino a qualche anno fa questo aeroporto era l’aeroporto di Kloten, non di Zurigo, ma già si era posizionato come il più importante aeroporto civile della Svizzera e tra i più grandi d’Europa. Oggi è hub di molte compagnie aeree tra cui Swiss, Air Berlin e Lufthansa oltre ad essere la base di Belair, Edelweiss Air, Helvetic Airways e della Rega.

Aeroporto di Zurigo: dove si trova

Questo aeroporto è situato molto vicino alla città, a nord, a 13 chilometri dal centro. In treno per raggiungerlo ci si impiegano poco più di 10 minuti, in auto poco di più. L’aeroporto stesso possiede infatti una stazione ferroviaria sotto il terminal da cui partono treni per la stazione principale di Zurigo e per la stazione di Winterthur.

E’ l’aeroporto che ci vuole per una città che è il cuore economico della Svizzera e un importante centro per tutta l’Europa. Anche dal punto di vista turistico gioca un ruolo importante perché è qui che si atterra se si desidera raggiungere da lontano le montagne svizzere, ad esempio. Senza contare il fatto che molti voli internazionali fanno scalo proprio qui.

Non dobbiamo immaginarci un aeroporto particolarmente esteso e queste ridotte dimensioni si trasformano presto in un vantaggio se si pensa che i trasferimenti interni in tal modo non sono troppo lunghi. Per raggiungere dallo sportello del check-in fino un gate occorrono al massimo 30 minuti.

Moderna e attraente, la struttura ospita anche un’area business, c’è poi anche un servizio navetta per chi atterra in un’area dell’aeroporto distante dal corpo centrale.

Zurigo: cosa vedere

Zurigo sorge su un lago che a sua volta è un’importante attrazione turistica, chiamata in gergo “must see place” perché da vedere assolutamente, se si sta visitando la città. Partiamo da qui, quindi, per il nostro tour, andando a visitare alcune località che si affacciano alle sue sponde. Rupperswill, ad esempio, famosa per i suoi giardini pubblici pieni di rosa, e Goldküste, piena di ville e di quartieri residenziali di grande pregio. Il lago si insinua fino al centro della città e tocca il bel Giardino Cinese, nel versante sud-orientale. Si tratta di parco pubblico con tanti bar, ristoranti e spazi ricreativi tra cui il Chinawiese, dono della “gemellata” città cinese di Kunming.

Seconda tappa, il duomo, il Grossmünster, costruito secondo la leggenda sulle tombe dei santi patroni Felice e Regula. Dalla Karlsturm, una delle due torri del duomo, si vede un panorama magnifico ma anche la chiesa in sé non è affatto male. E’ in stile settecentesco gotico-barocco, all’interno mostra tre navate e uno stile sobrio ma delle bellissime vetrate del coro, decorate da Augusto Giacometti, artista svizzero vissuto a cavallo tra XIX e XX secolo.

A proposito di chiese, facciamo un salto alla Wasserkirche, letteralmente “chiesa dell’acqua”, situata sulle rive del fiume Limmat, nel tempo diventata anche magazzino merci e poi, nel 1632, prima biblioteca comunale di Zurigo. Il suo stile è tardo-gotico e ospita delle vetrate del coro, anche queste decorate da Augusto Giacometti.

Aeroporto di Zurigo

Tra i luoghi da vedere a Zurigo c’è senza dubbio il Fraumünster, un’abbazia gotica del IX secolo che ha delle finestre colorate di Chagall e da Augusto Giacometti ma è famosa anche per la vista che si può godere dalla torre settentrionale che domina sulla città. Degni di nota anche gli affreschi di Paul Bodmer, importante artista zurighese.

In questa efficiente città svizzera anche la stazione è da visitare. Si chiama Bahnhofstrasse ed è molto viva, ricca di negozi e di attrazioni, molto caratteristica, anche per via della puntualità “svizzera” con cui i treni vi arrivano e vi partono. Dalla stazione in poco tempo si arriva anche a Bürkliplatz, dove attraccano i battelli che effettuano le crociere sul lago.

Tra i musei di Zurigo quello da non perdere è il Museo d’arte con capolavori di Van Gogh, Monet, Mirò, Chagall, Wahrol. C’è ovviamente anche spazio per esporre le opere di Augusto Giacometti, l’artista più rappresentativo di Zurigo, e una sezione di fotografia molto ricca e ben organizzata.

Un luogo caratteristico è anche Lindenhof, una piccola collina nella parte alta della città dove in epoca romana sorgeva un castello. Oggi è più che altro un luogo da cui ammirare il panorama immersi nella quiete del parco. Tornando verso il centro si può passare dalla Chiesa di San Pietro, la St. Peterkirche, la parrocchia più antica di Zurigo, famosa soprattutto per la torre dell’orologio, risalente al 1200. La struttura presenta un mix di stili architettonici, dal romanico, al gotico, al barocco, e all’interno è tumulato Rudolf Brun, redattore della Costituzione della Gilda di Zurigo.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebook  e Instagram

Richiedi itinerario personalizzato

Pubblicato da Marta Abbà il 10 Febbraio 2019