Cattaro, Montenegro: mappa e immagini


Cattaro, Montenegro

Cattaro, in Montenegro, è una meta che richiama i fiordi norvegesi, da un lato, dall’altro ha un sapore deliziosamente mediterraneo che chi vive in Italia riconoscerà in pochi minuti, A Cattaro ci sono le bocche, una magia della natura, da esplorare e poi da ammirare dalla terrazza di un buon ristorante di pesce, al tramonto.



Cattaro, Montenegro, o Kotor

Kotor è il nome originale di questa cittadina del Montenegro, ospitata in un bel fiordo naturale e abbracciata, protetta, ma non stritolata, da una cinta muraria. Per questo Cattaro ha modo di affacciarsi sulla baia guadagnandosi il ruolo del più grande porto naturale del Mediterraneo.

Cattaro, Montenegro: mappa

Guardando la mappa di questa area si comprende come arrivarci e come muoversi una volta lì. Dall’Italia ci sono traghetti sulle linee fisse Bari-Bar e Ancona-Bar, dove Bar non va confusa con la nostra Bari, perché è a un’oretta d’auto dalla baia di Cattaro. Non si legge sulla mappa ma si può anche prendere l’aereo per arrivare alle bocche di Kotor.

La baia interessata a Nord inizia con la sottile penisola di Vittaglina e a Sud finisce con Punta d’Arza. Per avvicinarci a Kotor va passato lo stretto delle Catene, lungo 2 km e largo appena 300 metri, dando una occhiata anche ai due specchi d’acqua del Golfo di Risano e del Golfo di Cattaro.

Cattaro. Montenegro: mappa

Cattaro, Montenegro: ristoranti

Molto pesce ma non solo, nei numerosi ristoranti di Cattaro, alcuni molto turistici ma non tutti. Vediamo quali sono gli indimenticabili. Le coppie devono cenare al Galion, ideale per la sua posizione sulla splendida baia ma anche per l’atmosfera al suo interno e il menù, a base di pesce ma con una lista notevole di carni e piatti vegetariani.

Carne e pesce, alla griglia, anche al Galerija, sempre vista mare ma anche vista montagne, con un’ottima selezione di vini montenegrini tra cui il tipico Vranac. E’ un vino del luogo, rosso, quasi viola, con frutti di bosco, cannella e sfumature di cioccolato, da assaggiare se non si è astemi. Per chi desidera pesce e atmosfera casalinga, il Ristorante Cesarica è l’ideale, mentre Ella, situato a Dobrota, villaggio a soli tre chilometri da Kotor, offre una atmosfera rustica ma un menù raffinato e decisamente originale, con sapori mediterranei.

Una tazza di caffè, una fetta di dolce, o uno spuntino più sostanzioso, sono un’ottima scusa per fermarsi a Forza Mare, il posto migliore per guardare il tramonto in città.

Cattaro, Montenegro: ristoranti

Bocche di Cattaro, Montenegro

Le bocche di Kotor, dette Boka Kotorska, cosa sono però? Non lo abbiamo ancora spiegato come si dovrebbe. Si tratta di una serie di insenature che creano un paesaggio unico al mondo che rendono Cattaro nota come “la sposa dell’Adriatico”. Possono ricordare i fiordi norvegesi ma la temperatura qui è ben diversa e anche la vegetazione.

Restano però il più meridionale fiordo d’Europa, a pari merito con il Fiordo di Furore, vicino ad Amalfi. Le bocche sono state anche sede di basi militari, in passato, per la loro particolare e ambita posizione che è subito piaciuta all’’Impero Austro-ungarico.

Cattaro, Montenegro: immagini

Prima di partire, in aereo o via mare, per Cattaro, meglio dare una occhiata alle immagini pregustando il panorama che si potrà ammirare dal vivo. Il consiglio è quello di approfittare delle bocche per buttare gli occhi anche sul resto del Montenegro e magari anche dei paesi vicini. Sono zone che conquistano turisti di anno in anno per le spiagge ma anche per gli scorci naturali da scoprire nell’entroterra.

Cattaro, Montenegro: immagini

Cattaro, Montenegro: immagini

Non lontano da Cattaro possiamo raggiungere anche altre mete vicine e comode come Zara. Nell’Est Europa una città da cui lasciarci incuriosire è di certo Tirana.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 15 agosto 2018