Città di Lodi: cosa vedere in una giornata


Città di Lodi

Città di Lodi, siamo “nella Bassa” che per i non pratici della Pianura Padana significa nella bassa pianura padana, appunto, sotto Milano ma ancora in Lombardia e ancora in zona pianeggiante. La Città di Lodi è una piccola provincia viva e con una interessane proposta sia culturale che gastronomica, vi si organizzano anche diverse manifestazioni artistiche e musicali. In una giornata la si può visitare, gustandosi un buon pranzo e passeggiando con relax.



Città di Lodi: come arrivare

Questa città si trova in una zona particolare, quasi studiata, potrebbe sembrare, per essere a metà strada tra punti di riferimento più noti di lei. Questo da un lato la isola un po’, dall’altra la rende raggiungibile da diversi snodi cruciali dell’Italia del Nord. La Città di Lodi è tra Milano e Piacenza, a metà, e tra Cremona e Pavia, a metà. La si raggiunge sia in treno sia in macchina, seguendo l’autostrada A1 e poi la statale 235, per chi preferisce, c’è anche l’autobus, con le linee Line e Star.

Città di Lodi: cosa vedere in una giornata

Stando nel centro storico si incontrano la gran parte delle bellezze tra cui Piazza della Vittoria, il Broletto e l’Incoronata, con il vantaggio di poter anche dare una occhiata ai negozi per un po’ di shopping arrivando fino alle rive dell’Adda. Chi ha il passo lungo e preferisce camminare in luoghi più silenziosi, c’è un percorso che porta fino alla basilica di San Bassiano ma vale la pena di stare in centro almeno per visitare la Cattedrale, risalente al 1158, con un’abside interessante e un moderno mosaico di Aligi Sassu.

Città di Lodi

In Piazza Broletto c’è una fontana ricavata da una fonte battesimale mentre arrivando in fondo a via XX Settembre si può ammirare piazza Ospitale con la chiesa di San Francesco. Per chi ama la poesia, è una tappa imperdibile perché ospita la tomba di Ada Negri, poetessa e scrittrice lodigiana.

Un monumento da visitare nella Città di Lodi è il Tempio dell’Incoronata, ottagonale, sorto all’epoca del Rinascimento curiosamente proprio dove un tempo c’era una casa di tolleranza. C’è anche una leggenda che lo accompagna, che narra di un’immagine della Madonna situata proprio in questa casa “ a luci rosse” che, assistendo a risse e litigi, un giorno pianse e invitò la cittadinanza a erigerle un tempio. Sarebbe così che nacque questo tempio, nel 1487. Oggi, che si creda o meno alla leggenda, lo si può ammirare con i suoi affreschi oro e blu, colori che si trovano anche nelle tavole e nelle tele che lo decorano.

Per chi vuole vedere qualcosa di più originale e curioso, magari perché conosce già la Città di Lodi “classica”, c’è la Collezione Anatomica Paolo Gorini con reperti umani di proprietà del celebre medico: si tratta di oltre 100 pezzi tra cui teste mummificate e corpi interi o arti pietrificati.

Città di Lodi: cosa mangiare

Solo un breve elenco stile “the best of” per far venire l’acquolina in bocca e far comprendere che almeno un pranzo ed una cena a Lodi vanno fatte. Tra le specialità della città e dei suoi dintorni troviamo: Risotto alla Lodigiana con salsiccia, Risotto con Zucca e Pannerone, Risotto con Salsiccia e Raspadura, Trippa, Maiale in Verzata, Lonza al Latte. Per finire, i Mein Bertuldina, la crema Lodigiana o la nota Torta Sabbiosa, il tutto accompagnato da una bottiglia di San Colombano. Oltre la cibo, da gustare, e ai numerosi prodotti tipici di Lodi, in città si può acquistare anche della ceramica artistica artigianale.

Città di Lodi

Città di Lodi e dintorni

Senza trascurare il centro storico, prezioso e antico, vale la pena di spaziare attorno alla Città di Lodi per esplorare i dintorni seguendo percorsi fluviali, a piedi o in bicicletta, fino a raggiungere chiesette, pievi e abbazie ricche di storia.

Ci sono molti percorsi da fare in bicicletta o a piedi, verso est si raggiunge Abbadia Cerreto oppure Livraga dove si trova il Museo del Lavoro Povero e della Civiltà Contadina. In direzione di Zerbaglia, invece, si arriva alla riserva del Parco Adda Sud dove nidificano gli aironi. Non è nei dintorni ma è meravigliosa da visitare, la città di Piacenza  e la città di Parma, la città di Brescia e quella di Bergamo e anche la città di Modena.

Si può fare anche un saldo a Lodi Vecchio per ammirare la Basilica dei 12 Apostoli

Città di Lodi e scienza

Non è il classico parco turistico, dei divertimenti, ma molto molto di più. Questo vicino alla Città di Lodi si chiama PTP che sta per Parco Tecnologico Padano, ed è il primo parco del genere nato in Italia. Non ci sono castelli stregati o Ottovolanti ma imprese e attività dei settori agroalimentare, della bioeconomia e delle scienze della vita. Per visitarlo serve amare la natura, essere curiosi. Per essere ospitati, serve entrare nel suo incubatore e acceleratore di impresa Alimenta che ha già dato una mano a oltre 40 le nuove realtà imprenditoriali.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 10 marzo 2018