Lodi Vecchio e la Basilica dei 12 Apostoli


Lodi Vecchio

E’ monumento nazionale italiano ufficialmente già da lungo tempo, Lodi Vecchio, e le sue bellezze sono datate ma non per questo meno affascinanti. Tra tutte spicca la basilica dei 12 Apostoli, senza dubbio la regina di questa tappa, situata un po’ al di fuori dell’abitato, verso sud est, come volesse prendere un po’ le distanze dal resto. Nelle vicinanze, però, sorgono altri interessanti edifici che rendono Lodi Vecchio una meta da tenere presente.



Lodi Vecchio e la Basilica dei 12 Apostoli

Questa basilica, consacrata il primo gennaio del 378 da San Bassiano, è uno dei luoghi di culto cattolico più antichi della provincia di Lodi, quando è sorta si trovava alla periferia della città di Laus Pompeia, dove si biforcavano le strade per Placentia e Cremona. Una posizione strategica che oggi ha perso con le modifiche subite dal territorio e dalla rete stradale.

Nel tempo ne ha passate tante ed ha resistito, anche quando Lodi è stata distrutta due volte dai milanesi, nel 1111 e nel 1158. E’ un edificio in stile gotico lombardo, stile che conserva anche se è stato restaurato alla fine del XIX secolo e a metà del XX, restando un’importante testimonianza artistica e religiosa.

Lodi Vecchio

Avvicinandoci possiamo apprezzare il suo esterno in mattoni a vista e il portale con lunetta leggermente strombato al centro della facciata di cui però si nota soprattutto il rosone circolare. C’è anche un’edicola con la statua di san Bassiano. Entrando in questa basilica di Lodi Vecchio, a tre navate, si trovano affreschi degli anni venti del XIV secolo, attribuiti al Maestro di San Bassiano. C’è anche un meraviglioso organo a canne, costruito nel 1988 dalla ditta organaria Tamburini.

Lodi Vecchio: Chiesa parrocchiale di San Pietro

Un’altra chiesa, non così vasta e nota come la Basilica dei 12 Apostoli ma interessante da visitare, quella di San Pietro. Fa parte della omonima abbazia Benedettina, una leggenda narra che un tempo qui ci fosse un antico cimitero romano dove i cristiani si radunavano a pregare attorno ad un altare di legno di cipresso con una mensa di alabastro, teoricamente, sempre secondo leggenda, eretto dagli Apostoli Giovanni e Giacomo.  La chiesa di San Pietro a Lodi Vecchio sorgerebbe proprio nel luogo in cui s’era un tempo l’altare.

Lodi Vecchio

Lodi Vecchio e dintorni

Attorno a questa piccola località troviamo anche la Cappella Santi Naborre e Felice, raggiungibile facilmente dopo aver visitato la Basilica dei 12 Apostoli. Si tratta della cappella votiva dedicata a questi due martiri cristiani decapitati nei pressi del fiume Sillaro.

Lodi Vecchio

Non lontano c’è anche Palazzo Rho, un edificio d’altri tempi che ci farà fare un salto nel passato. Ha tutta l’aria di una costruzione nobiliare di campagna, risale al diciottesimo secolo e non lo nasconde, anzi, si mostra fiera delle sue “rughe”. Nei paraggi è nota anche con il nome di “el palasòn”, è caratterizzata da due scalinate a forma elicoidale, sfoggia anche soffitti in legno intarsiato a mano e balconcini in ferro lavorato.

Non dimentichiamo che la città di Lodi, è ricca di interessanti monumenti da vedere, anche in una sola giornata

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 18 aprile 2018