Come andare in Croazia in treno


La Croazia è tra i posti più belli al mondo. Lo dice la Lonely Planet, una delle guide turistiche più autorevoli in assoluto che ogni anno stila una classifica delle migliori destinazioni da visitare nel mondo. Da nord a sud, la Croazia è una sfilata d’insenature, baie, sabbia, ghiaia e scogliere sparse a incastonare piccoli gioielli della natura.

La Croazia è la nostra bella vicina di casa. Si arriva infatti in poche ore con voli in partenza più volte alla settimana, le compagnie aeree organizzano voli in partenza da quasi tutte le principali città italiane. Sicuramente l’aereo è il mezzo più rapido e comodo ma la nostra tasca non sempre sembra gradire. L’alternativa all’aereo?

Una valida alternativa per la nostra tasca possono essere le ferrovie dove si può arrivare in alcune cittadine croate, in un tempo modico. La rete ferroviaria croata si estende per oltre 2.700 km, pur non presentando linee metropolitane. Partendo da Milano o Trieste si arriva in circa 11 ore a Zagabria, oppure partendo da Venezia e Mestre, con altri treni si arriva a Zara, in circa 8 ore o 7 ore e mezzo.

Ci sono anche treni che passando per l’entroterra o Zagabria giungono anche a Rijeka Sibenik e Spalato ma il viaggio necessità di diverse coincidenze che rendono il viaggio piuttosto lungo. Purtroppo non c’è nessuna linea ferroviaria lungo la costa e non è possibile lo spostamento tra le località balneari. Si posso raggiungere solo i principali porti che sono collegati con la Zagabria.

Trenitalia offre biglietti a posti limitati da Venezia per Zagabria a 19 euro. Senza promozione c’è una corsa giornaliera da Venezia per Zagabria dove si viaggia di notte per essere lì in prima mattinata al costo di 40 euro.

Pubblicato da Anna De Simone il 17 ottobre 2012