Come ricevere assistenza sanitaria all’estero


La Costituzione della Repubblica Italiana sancisce il diritto all’assistenza sanitaria per ogni cittadino italiano. Se ci trovassimo all’estero per vacanza o lavoro, avremmo diritto ugualmente alla difesa della propria salute? In caso contrario come dobbiamo comportarci? Ecco le informazioni utili al riguardo.



Come ricevere assistenza sanitaria all’estero. Tessera Sanitaria
L’assistenza sanitaria non viene riconosciuta in tutti gli stati esteri, dipende dal tipo di rapporti che l’Italia tiene con lo stato che ci ospita. Se lo Stato appartiene all’Unione Europea, agli Stati dello Spazio Economico Europeo o alla Confederazione Elvetica, l’ospite deve obbligatoriamente presentare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) per poter godere a titolo gratuito della assistenza sanitaria.

Che cos’è la TEAM?
La Tessera europea di assicurazione malattia, è una smart card con chip elettronico, che riporta i dati anagrafici del cittadino. In futuro sarà in grado di contenere anche informazioni mediche essenziali quali gruppo sanguigno, allergie, ecc.. Viene emesso dal Ministero dell’Economia e vale 5 anni.

Come ricevere assistenza sanitaria all’estero. Gli stati dove è valida la TEAM
La Tessera Sanitaria è valida negli stati membri dell’Unione Europea: Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Estonia, Grecia, Spagna, Francia (compresa Corsica, Guadalupe, Martinica, Réunion e Guyana), Irlanda, Cipro, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Ungheria, Malta, Paesi Bassi, Austria, Polonia, Portogallo, Slovenia, Slovacchia, Romania, Bulgaria, Finlandia, Svezia e  Regno Unito. Negli stati dello Spazio Economico: Islanda, Lichtenstein, Norvegia. Negli stati della Confederazione Elvetica rappresentata dalla Svizzera.

In caso di necessità di prestazioni sanitarie l’ospite potrà usufruire della stessa quantità e qualità che il paese eroga ai propri assistiti, alle stesse condizioni dei cittadini del luogo, pagando  eventuali ticket o beneficiando delle stesse prestazioni gratuite.

Come ricevere assistenza sanitaria all’estero. Gli stati dove la TEAM non è valida
Per gli stati in cui la Tessera Sanitaria non è valida, l’ospite dovrà pagare ogni spesa medica durante la permanenza all’estero senza rimborso al rientro. È possibile solamente detrarre le spese sostenuta dalla denuncia dei redditi.

Come ricevere assistenza sanitaria all’estero. Polizza assicurativa
Per chi si reca in questi stati è consigliabile stipulare una polizza assicurativa privata, assicurandosi che nel contratto sia contemplato l’invio di un’ambulanza ovunque ci si trovi e l’eventuale trasporto in elicottero per il rientro in Italia. Si può richiederla nei pacchetti offerti dalle agenzie di viaggio oppure stipularne una presso le agenzie di assicurazione oppure online.

Come ricevere assistenza sanitaria all’estero. Consigli utili

  • Prima di partire è bene controllare che sul retro della Tessera Sanitaria compaia la scritta Tessera Europea di Assicurazione Malattie, che non sia scaduta e che tutti dati siano riportati correttamente.
  • La TEAM non copre i costi di rimpatrio in caso di grave trauma o malattia, per cui è importante pensare per tempo a stipulare un’apposita assicurazione del tipo Europe Assistance.
  • In caso di smarrimento o dimenticanza della Tessera bisogna chiedere l’invio per fax o per e-mail di un certificato sostitutivo provvisorio che avrà lo stesso valore dell’originale.
  • Prima di partire fare una fotocopia della TEAM e segnarsi i recapiti della propria ASL.

Prevenire è meglio che curare.

Foto | Siemens

Pubblicato da Anna De Simone il 18 ottobre 2012