Come portare il cane in aereo


come portare il cane in aereo

Lasciare il nostro amico Fido durante le vacanze? Non se ne parla! C’è chi ha il coraggio di lasciarli in pensione o a qualche amico fidato ma noi la pensiamo diversamente………il nostro amico a quattro zampe le vacanze le fa con noi. A questo punto la domanda potrebbe sorgere spontanea: come portare il cane in aereo? In queta guida vi darò tutte le indicazioni necessarie al riguardo.

Prima di entrare in merito all’articolo, è bene precisare che le associazioni dei veterinari consigliano di non portare con sé cani più anziani inoltre prima di un viaggio in aereo, fareste bene a sottoporre il vostro amico a quattro zampe a una visita veterinaria, non solo per i documenti di volo ma soprattutto per accertarsi dello stato di salute del proprio cane.

Come portare il cane in aereo, raccomandazioni utili
Tutte le compagnie aeree danno la possibilità di portare con sè cani e altri piccoli animali tuttavia ciascuna adotta regole diverse, per cui prima di mettersi in viaggio è sempre bene programmare ed informarsi con largo anticipo con la compagnia aerea. Da non sottovalutare inoltre le regole che viggono nella struttura alberghiera dove avete scelto di soggiornare. Ricordate che in alcuni Paesi l’introduzione di animali prevede un periodo di quarantena che può durare anche tre mesi … io eviterei questa spiacevole esperienza al mio cane!

Come regola generale il nostro cane dovrà essere vaccinato contro le principali malattie pertanto informatevi presso la vostra Asl in merito alle tempistiche di somministrazione dei vaccini e, per ogni evenienza, è bene portarsi dietro oltre al libretto sanitario anche un certificato che attesti lo stato di buona salute dell’animale.
Già da alcuni anni è obbligatorio portare con sè il passaporto personale del cane che deve essere comunque essere munito di microchip: pratica che avrete sicuramente fatto dopo l’acquisto del cane per poterlo censire.

Come portare il cane in aereo, le regole
I cani di piccola taglia possono viaggiare al nostro fianco ma dovranno dentro contenitori idonei al loro trasporto: possono in caso di voli lunghi essere liberati sempre con guinzaglio ma non devono infastidire in alcun modo gli altri passeggeri. Ricordate che se il comandante lo riterrà opportuno potrà dare disposizioni se trasferirlo nella stiva o se farlo sbarcare.

Se invece il peso del nostro cane più quello del contenitore supera i 10 kg., il cane dovrà viaggiare nella stiva: sarà imbarcato dallo scalo merci e viaggerà all’interno di apposite gabbie messe a disposizione dalla compagnia aerea: anche questa esperienza io gli eviterei! Il costo dei trasporti dipende dalle compagnie aeree.

Per maggiore approfondimento vi rimandiamo alla lettura dell’articolo “Cane in aereo, tutte le informazioni utili”

Pubblicato da Anna De Simone il 4 marzo 2015