Come raggiungere Barcellona


Barcellona offre tantissimo sotto il profilo turistico ricettivo, con attrazioni per tutti i gusti, sia per i giovani che per le famiglie.Chi si reca a Barcellona scopre un città antica e moderna al tempo stesso, dove le maggiori rappresentazioni del gotico catalano si fondono con le spettacolari espressioni del Modernismo. Ma vediamo come raggiungere Barcellona sia via aerea che via terra.

Come raggiungere Barcellona in aereo
L’aereo è il mezzo di trasporto più comodo per arrivare a Barcellona, grazie all’aeroporto internazionale della città catalana El Prat che si trova nella località “El Prat de Llobregat” e dista circa 14 chilometri dal centro in direzione sud. Da qui potrete raggiungere il centro di Barcellona con il treno: le stazioni di riferimento sono Sants e Plaça de Catalunya che arriva ogni 30 minuti dalle 6 alle 22.40 . Il centro può essere raggiunto in bus, in questo caso dovrete scendere al capolinea di Plaça de Catalunya.
Volendo scegliere un volo low cost, lo scalo viene effettuato all’Aeroporto Internazionale di Girona, che dista circa 100 Km dal centro di Barcellona città ma è ben collegato da un efficiente servizio bus: il trasferimento Bus collega”Girona-Aeroporto” con “Barcelona Estaciò Nord”

Come raggiungere Barcellona in nave
Barcellona è raggiungibile anche via mare. Oltre ad essere scalo privilegiato di numerose compagnie di crociera, il porto catalano fornisce collegamenti regolari con l’Italia (Genova) e le Baleari (Ibiza e Maiorca).
In alternativa, vi è il traghetto che offre delle tratte veloci e la possibilità di portare l’auto per muoversi liberamente. Ci sono due società che provvedono ai collegamenti tra Barcellona e i principali porti italiani. La Grandi Navi Veloci collega Genova con il capoluogo catalano mentre La Grimaldi Ferries parte da Civitavecchia, Livorno e Porto Torres.

Come raggiungere Barcellona in auto
Si può raggiungere Barcellona in auto anche se le distanze sono considerevoli con molte ore di guida. Partendo da Milano, la distanza è di circa 1000 chilometri. Dopo il confine francese dovete percorre l’autostrada E80 che attraversa la Bassa Provenza e una volta arrivati in Spagna vi restano circa 150 chilometri da percorrere lungo l’AP-7, detta anche l’autopista del Mediterraneo. Costeggerete tutto il litorale mediterraneo con dei paesaggi che vi ripagheranno la fatica della lunga tratta in auto.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 dicembre 2013