Consigli per trasportare gatti in treno


I gatti non amano viaggiare ne’ in treno ne’ in auto! Per tutti i gatti, intraprendere un viaggio in treno significa effettuare una visita preliminare dal veterinario e per i gatti più pelosi, un viaggio in treno significa la toelettatura… guardate il vostro gatto, ora immaginatelo rasato! Certo, sarebbe più fresco ma di certo molto infastidito. In ogni caso, se si viaggia in un treno regionale, privo di aria condizionata, o comunque in periodo estivo con alte temperature, la toelettatura è fortemente consigliata.


Tra i consigli di spicco che possiamo elargire, oltre alla toelettatura e alla visita veterinaria preventiva, vi è quello di utilizzare una gabbietta quanto più adeguata possibile. Così come il posto a sedere dovrà essere comodo per voi, la gabbietta dovrà essere confortevole per il vostro gatto!

La scelta della gabbietta
Per trasportare un gatto in treno, sarà necessario acquistare una gabbietta da viaggio. Ricordate che il gatto dovrà urinare o defecare durante il viaggio per questo investite qualche soldino in una gabbietta da viaggio per gatti, sul mercato se ne trovano di diverse dimensioni, forme e materiali. In vimini, in plastica, in fibra di vetro, con rete metallica… scegliete quella che vi sembra più facile da pulire e più comoda per il vostro gatto.

Nella scelta, ricordate che una gabbia più grande non significa necessariamente “più comoda”, i gatti preferiscono accamparsi in uno spazio ristretto e non si muovono continuamente come i cugini cani! Quando prendete una gabbietta per trasportare il gatto in treno, dovete calcolare non solo l’ingombro ma anche il peso, la gabbietta dovrà essere molto trasportabile e leggera. Il materiale plastico potrebbe essere quello più indicato. La gabbietta inoltre dovrà avere una base molto solida cosicché, se il gatto urina durante il viaggio, non sporcherà il trasporto ferroviario. Se le gabbie più adatte alla pulizia sono troppo pesanti, foderate il fondo della gabbietta con del cartone e della carta assorbente. Se il viaggio è molto lungo, prendete del materiale di riserva per effettuare un rapido cambio.

Ricordate di non lasciare mai la gabbietta esposta al sole. Per il viaggi lunghi, si consiglia di assicurare scorte di cibo e di acqua per il gatto.

Pubblicato da Anna De Simone il 2 agosto 2013