Cosa vedere a Otranto, tra spiagge e centro


Se stai per visitare Otranto, oltre alla presente guida cosa vedere a Otranto potrebbe interessarti anche il nostro articolo-guida su come raggiungere Otranto. Otranto è la città più a est d’Italia e offre le eccellenze del turismo culturale unite al massimo della balneabilità nella stagione estiva.

Cosa vedere a Otranto, le spiagge
Tra le spiagge più belle di Otranto segnaliamo la Spiaggia di Torre dell’Orso. La spiaggia non è attrezzata ma offre panorami naturali mozzafiato, sabbia chiara e fine e un’acqua limpida e trasparente. La spiaggia di Torre dell’Orso è un paradiso per gli amanti delle immersioni.

Tra la spiaggia di Torre dell’Orso e quella in località Sant’Andrea, si snodano diverse spiaggia di sabbia bianca ben riparate dal vento. A sfoggiare il mare più cristallino con acque smeraldo con fondale roccioso, sono le spiagge di Sant’Andrea. Il fondale è roccioso solo vicino la riva, si consiglia l’impiego di scarpette da tenere in acqua.

Cinque chilometri a Nord di Otranto si trova la spiaggia degli Alimini, una lingua di sabbia bianca che sulla riva porta dei laghetti bordati da fitta macchia a mirto, alloro e ginepro. Non manca una pineta. Sempre nei paraggi, un’altra spiaggia degna di nota è l’Approdo di Enea, in località Porto Badisco.

Cosa vedere a Otranto, il centro
La Cattedrale di Otranto, edificata nella seconda metà del XI secolo, ospita al suo interno delle particolari pavimentazioni a mosaico e la Cappella dei Martiri edificata nel 1711. La Cappella dei Martiri può essere considerata un capolavoro nel capolavoro storico, infatti, al suo interno si possono trovare le relique degli 800 cristiani idruntini martirizzati durante l’assedio turco del 1480.

Da non perdere è il Castello Aragonese di Otranto. Si tratta di uno splendido esempio di architettura militare, un grande tesoro culturale per gli amanti dell’arte e dell’architettura italiana.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 marzo 2014