Fano: spiagge e hotel


Fano

Fano è una delle località balneari dell’Adriatico più conosciuta perfetta sia per le famiglie sia per i gruppi di giovani in cerca di divertimento ma anche di natura e di un bel mare in cui tuffarsi. E’ molto attrezzata, come la parte di costa in cui si trova, ed ha anche una sua tradizione marittima poiché è stata abitata per secoli da pescatori e marinai. Facendo un giro per il centro, infatti, si nota che non è solo una città per bagnanti ma anche per amanti dell’arte. E’ in un’area molto interessante dal punto di vista della natura e del paesaggio e sta molto attenta a conservarli bene. Fano si trova nelle Marche ed è molto nota per il suo Carnevale, il più antico d’Italia.



Fano: spiagge

Le spiagge in questa zona sono divisi in Lido e Sassonia. Difficile scegliere, in entrambi i casi le coste sono basse ma poi dipende se si preferisce la spiaggia di tipo sabbioso oppure quella più ghiaiosa. La costa meridionale si suddivide in Torrette, Ponte Sasso e Metaurilia, ci sono anche molti campeggi lungo la Statale da Fano a Marotta di Mondolfo per chi preferisce fare vita da mare in tenda o in camper.

Per dare una occhiata di persona alle spiagge di Fano e scegliere la migliore nella zona, si può percorrere la bella pista ciclabile della costa adriatica tra Fano a Pesaro: dodici chilometri di pedalata affianco al mare con splendidi panorami. Oltre alle spiagge, a Fano c’è anche un importante porto peschereccio e un porto turistico molto attrezzato si trova a Marina dei Cesari e vi ormeggiano numerose imbarcazioni.

Fano: cosa vedere

Malgrado si desideri stare al mare il più possibile, nelle Marche, per rilassarsi e approfittare dell’acqua, soprattutto se non si vive sul mare per il resto dell’anno, vale la pena di visitare il centro storico della città. Ci sono molti edifici degni di attenzione tra cui, in primis, l’Arco d’Augusto, simbolo da sempre di Fano.

Fano: cosa vedere

Interessante e pittoresca, la cinquecentesca Fontana della Fortuna, altre attrazioni possono essere il Teatro della Fortuna, la Rocca Malatestiana, delimitata da cortine scarpate con robusti torrioni angolari e con il Mastio, la Corte Malatestiana, sede del Museo Civico e della Pinacoteca.

A Fano ci sono parecchie chiese, tra tutte conviene sceglierne alcune oltre alla bella Cattedrale con pulpito e Cappella. Ad esempio la Chiesa barocca di San Pietro in Valle e la Chiesa di San Francesco. Nei dintorni di Fano, ci sarebbero da vedere anche l’Eremo camaldolese di Monte Giove, molto affascinante, e la località termale di Carignano.

Fano: cosa vedere

Fano: come arrivare

Per arrivare in auto si può prendere l’autostrada A 14 e l’uscita è Fano, immediatamente a Sud di Pesaro e a Nord di Marotta, da Sud vanno seguite le direttrici Roma-Pescara e Taranto-Pescara-Ancona. In aereo si possono tenere presenti vari aeroporti, primo tra tutti quello di Bologna, che dista circa 150 Km da Fano, ma c’è anche quello di Ancona-Falconara dista circa 50 Km, dove atterrano voli nazionali a Roma e Milano ed internazionali con l’est europeo. In treno è abbastanza comodo raggiungere Fano da tutta Italia e anche dall’Europa, la stazione è oltretutto vicino ad un centro.

Fano: eventi

E’ una città di mare e di arte, ma anche di gusto e di svago. Per quanto riguarda il gusto, ci sono molte specialità gastronomiche da non perdere se siamo lì in vacanza, tra cui il brodetto alla fanese, piatto tipico della cucina dell’Adriatico. Tradizionale anche la “Moretta” fanese, da bere. E’ un drink a base di caffè, rum, anice e brandy, lo bevevano, così pare, i marinai e i pescatori del porto, per scaldarsi prima di andare in mare.

Per gli eventi, tra quelli ospitati c’è di certo il famoso carnevale da segnalare. E’ vero che non sempre si può fare il bagno in quel periodo, quasi mai, ma lo spettacolo merita. La città si riempie di carri, maschere e costumi, ci sono i fuochi d’artificio e il lancio di quintali di dolciumi dai carri allegorici. La sfilata è una meraviglia non solo per i bambini, ha carri giganti e tanta musica.

Fano: eventi

Per chi non ama tutta questa confusione festosa, ci sono anche eventi più tranquilli, come la Fiera Mercato dell’Antiquariato, ogni mese, e il Fano Jazz by the sea, a luglio, oltre alla rievocazione storica “Fano dei Cesari”.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 30 giugno 2018