Festa del Bambino in Polonia


festa del bambino in Polonia

Celebrare un’occasione importante come la festa del bambino può essere una buona occasione per scoprire Varsavia, una città a lungo dimenticata

Il 1 di giugno si celebra la Giornata Internazionale del Bambino: la ricorrenza – in voga dal 1925 – ha come obiettivo stimolare la riflessione sui diritti dell’infanzia ed è un’occasione in cui i bambini solitamente vengono viziati durante una giornata di festa.

In particolare nell’est Europa, la festa del bambino è molto sentita: in Polonia, ad esempio, durante la giornata è tradizione che i genitori comprino piccoli regali e dolci ai bambini, mentre a scuola viene organizzata la giornata dello sport, una sorta di piccola olimpiade molto apprezzata dai bambini polacchi.

Dal momento che la primavera è un periodo particolarmente adatto per viaggiare, grazie al sopraggiungere del bel tempo e delle temperature miti, potrebbe essere un’idea carina per i genitori organizzare un viaggio di famiglia e visitare una nazione dove la festa del bambino è particolarmente sentita, come per l’appunto la Polonia.

A questo proposito, bisogna segnalare che la capitale polacca, Varsavia, è sicuramente meritevole di una visita. La città, che sta vivendo negli ultimi anni una vera e propria seconda giovinezza, è anche molto ben collegata al resto d’Europa: l’aeroporto di Varsavia è meta di numerosi voli low cost anche durante la settimana, e raggiungere il centro è molto semplice grazie a un servizio autobus che collega Varsavia aeroporto al cuore della capitale.

Una volta raggiunto il centro cittadino si avrà l’opportunità di svagarsi girovagando per le vie della città, piacevolissime da percorrere grazie alla presenza degli acciottolati, piazze nascoste e giardini; da non perdere sono sicuramente il Castello Reale, il Castello di Wilanow e in generale tutta la Città Vecchia: quest’ultima in particolare è stata oggetto di una massiccia opera di una ricostruzione, riuscita tanto bene da essere dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Per le famiglie con bambini al seguito può sicuramente essere un’ottima idea alternare la visita di siti storici a momenti di svago e relax puro immersi nel verde: a questo proposito non possono mancare il parco di Lazienki, il polmone verde della città che ospita anche uno stupendo palazzo, e i giardini Saxon, modellati sullo stampo francese di Versailles, che dal XVIII secolo sono il parco pubblico per antonomasia della città.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 12 maggio 2017