Groupon, Groupalia, Glamoo… quale conviene?


Chi è a caccia di siti simili a Groupon può contare su una fitta rete di indirizzi, ma tra questi, quali sono davvero affidabili? Conviene sempre comprare su GrouponGroupalia Glamoo?

Portali come Groupon, Groupalia, Glamoo, Ponix e simili, si basano sul principio del gruppo d’acquisto, concetto che, in tempi di crisi, conviene all’utente e all’azienda. L’azienda punta sulla quantità e l’utente avrà la possibilità di acquistare un bene o un servizio a prezzo scontato.

Come sempre, le nostre opinioni si basano su esperienze personali e trascorsi vissuti. E’ per questo che tra tanti portali di “gruppo d’acquisto ” presenti sul web ne analizzeremo solo tre, Groupon, Groupalia e Glamoo.

Glamoo *****L
Se dovessimo paragonare Glamoo a una struttura alberghiera, diremmo che è un 5 stelle extra Lusso!
Assistenza: l’utente in difficoltà può contare su un’assistenza rapida e disponibile. Gli operatori sono chiari e rapidi sia per i contatti tramite email, sia per le richieste telefoniche -la chiamata è a pagamento-. L’utente è davvero tutelato e anche le richieste di rimborso -quando lecite- vengono evase in tempi brevi.
Offerte: per non avere “problemi con il post-vendita”, Glamoo seleziona solo aziende partner affidabili.

Esperienza personale:
dalla mia iscrizione a oggi, ho acquistato felicemente oltre 100 coupon su Glamoo, tra prodotti e servizi,  in cinque casi ho dovuto chiedere il rimborso che ho ottenuto dopo solo una email.

Groupon ***S
Se dovessimo paragonare Groupon a una struttura ricettiva, sarebbe quasi un 4 stelle.
L’Assistenza è disponibile e chiara, l’unico neo è che nelle richieste di rimborso il cliente è meno tutelato in quanto deve “dimostrare” una inadempienza da parte dell’azienda partner… e questo non è sempre così lampante o facile. Tranquilli, niente che con un po’ di sana insistenza e savoir-faire non si possa risolvere.

Piuttosto che arrivare a una richiesta di rimborso, su Groupon conviene giocare d’anticipo: informatevi bene sull’azienda partner, prima di comprare un coupon andate su Tripadvisor, sui forum e leggete le opinioni su quella particolare struttura o esperienza -cosa da faresempre consigliata, anche quando non si tratta di social commerce!-.

Esperienza personale:
Groupon è il primo portale di “social commerce” sul quale mi sono iscritta e gli acquisti totalizzati sono stati una sessantina, quasi tutti andati a buon fine. Per inadempienze da parte delle aziende partner, mi è capitato di chiedere qualche rimborso e, per ottenerlo,  ho dovuto un po’ insistere; solo in due casi non sono riuscita a ottenere rimborso, nonostante la colpa fosse da imputare a una cattiva gestione delle prenotazione da parte dell’azienda partner.

  • Seguendo i consigli visti sull’articolo “Vacanze con Groupon” (consigli universalmente validi quando si parla di social commerce), ogni acquisto sarà più sicuro.

Groupalia **
Purtroppo il paragone con una struttura ricettiva non è felice quanto visto con Groupon e Glamoo.
Telefonando l’assistenza di Groupalia i tempi di attesa sono lunghi, come con Groupon e Glamoo, anche qui la chiamata è a pagamento ma le stelle scendono per la qualità dell’assistenza. Passiamo subito all’esperienza personale che, dato i primi acquisti andati in malora, è molto breve.

Ho acquistato su Groupalia solo 3 couponUno di questi l’ho usato con estrema facilità, l’azienda partner ha mantenuto tutte le sue promesse. L’assistenza clienti dovrebbe tutelare l’utente proprio quando l’azienda partner viene meno alla sua parola… cosa che è capitata con gli altri due coupon acquistati ma telefonando all’assistenza cliente, direttamente dalla struttura partner, Groupalia non è stata capace ne’ di trovare un accordo alternativa, ne’ alla fine ha accolto la mia richiesta di rimborso. Inoltre, spesso gli operatori telefonici che rispondono sono stranieri ed è anche difficili capirsi.

Morale?
Ormai acquisto esclusivamente su Glamoo e solo dopo accurati controlli su Groupon. 

Per un confronto, scambio di opinione tra utenti o consigli, potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o tra le cerchie di G+, le vie dei social sono infinite! ;)

Pubblicato da Anna De Simone il 6 aprile 2014