Riviera del Corallo, il paradiso Sardo



La riviera del Corallo, zona costiera che comprende le località settentrionali e occidentali della Sardegna, è caratterizzata da uno dei mari più belli e cristallini di tutta Italia, con sabbia finissima che alterna tratti rocciosi. La Riviera del Corallo, così chiamata perché in queste acque si trova il corallo rosso, è conosciuta in tutto il mondo grazie ad alcune bellezze naturali, come la Grotta di Nettuno.

Riviera del Corallo, le città principali

  • Alghero è la città principale lungo la quale si estende la riviera del Corallo: qui si alternano spiagge dalla sabbia chiara e fine e scogliere alte e frastagliate dominate dalla tipica vegetazione della macchia mediterranea
  • Fertilia è una borgata fondata nel 1937 che ancora oggi conserva quell’architettura sobria e razionalista del periodo fascista. Da non perdere il ponte romano che attraversa lo stagno del Calich e la chiesa parrocchiale di San Marco
  • Sassari, situata a una trentina di chilometri dalla costa del Corallo, è una città con molti luoghi di interesse artistico, culturale e storico. Si trova in una posizione intermedia tra la costa del Corallo e la costa Smeralda.

Riviera del Corallo, luoghi di interesse naturalistico

  • Il promontorio Capo di Caccia è un promontorio dal quale è possibile ammirare una delle viste panoramiche più belle dalla zona. In quest’area un tempo era solito riunirsi un gruppo numeroso di foche, oggi scomparso per via della caccia che ha messo ko questa specie.
  • La grotta di Nettuno è una delle più splendide grotte di tutta Italia, scoperta nel 18esimo secolo da un pescatore e oggi divenuta una vera e propria enclave turistica. All’interno della grotta potete ammirare moltissime stalattiti e stalagmiti, oltre al lago salato lungo 120 metri: per visitarla bisogna scendere una scalinata di 654 gradini che costeggia il promontorio di Capo di Caccia, oppure è possibile raggiungerla via mare, con visite guidate che partono dal porto di Alghero o da Porto Conte.
  • Altra grotta da non perdere è quella di Nereo, ma si trova sott’acqua, pertanto è accessibile solo dai subacquei. La grotta rappresenta la più grande grotta marina sommersa di tutto il Mar Mediterraneo il cui nome è dedicato al padre delle ninfe nere.

Riviera del Corallo, le spiagge
Tra le spiagge più belle della riviera del Corallo troviamo la spiaggia Porto Ferro, con la sua sabbia di un colore aranciato, a metà tra il giallo e il rossastro. Un’altra spiaggia da visitare è Cala Tramariglio, con la sua omonima torre, che si trova subito dopo aver superato la baia di Conte. E ancora Mugoni, Le Bombarde, Il Lazzaretto, la Baria di Corte e la Torre del Porticciolo sono altre delle spiagge incredibili che vale la pena di visitare.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 aprile 2014