Italiani in vacanza: criteri di scelta e preferenze


Sono molte le analisi condotte per studiare l’andamento delle vacanze degli italiani e sono altrettanto tante le incidenze prese in esame: durata della vacanza, destinazione, tipologia di vacanza… Secondo una stima diffusa dal Touring Club Italiano, gli agriturismi hanno registrato un incremento consistente nonostante la crisi economica.

Secondo alcuni dati presentati da Coldiretti e Touring Club, gli italiani, nella scelta della meta delle vacanze, valutano soprattutto la presenza di bellezze naturalistiche e paesaggistiche. nello specifico le bellezze naturalistiche e paesaggistiche hanno un’incidenza del 55 per cento, subito seguita da cultura arte e storia con un 49 per cento di incidenza per i siti ricchi di monumenti e reperti archeologici. L’incidenza del 33 per cento è attestata al relax con centri termali, stabilimenti benessere e spa. Solo una percentuale del 22 per cento è stimata per il divertimento e la vita notturna.

Gli italiani che preferiscono vacanze all’insegna della natura non hanno bisogno di varcare il confine: in Italia sono presenti 25 parchi nazionali, e nel complesso tra parchi regionali, oasi e aree protette ci sono addirittura 871 parchi, circa il 10% dell’intero territorio della Penisola.

Per le vacanze estate 2013, gli italiani hanno prenotato soggiorni in Grecia, Sicilia, Sardegna e Puglia. Tale classifica è stata stimata da American Express che dichiara che circa l’80 per cento dei possessori della celebre carta di credito hanno prenotato vacanze proprio nelle località appena citate. Molto simili le stime diffuse da Kayak.it, motore di ricerca per voli e alberghi. Secondo il portale specializzato le mete preferite per le vacanze degli italiani sarebbero la Grecia con Santorini e Mykonos, la Spagna con Barcellona e Maiorca. Tra le mete extraeuropee vediamo Bangkok, New York, Miami, San Francisco e Los Angeles.

Secondo altri dati di Coldiretti, gli italiani interessati al turismo enogastronomico scelgono di trascorrere le vacanze in Sicilia per la sua tipicità di prodotti mentre chi mira al relax preferisce la Toscana e il Trentino Alto Adige.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 agosto 2013