Architettura barocca a Lecce


Chiesa di Santa Croce a LeccePer gli innumerevoli esempi di architettura barocca presenti nella città, Lecce è spesso chiamata “la Firenze del Sud”.

La chiesa di Santa Croce, considerata un capolavoro di arte barocca, è sicuramente il monumento più importante di Lecce. Fu iniziata già nel 1353 ma i lavori furono sospesi dopo breve tempo e ripresero solo nel 1549 sotto la direzione di Gabriele Riccardi.  La costruzione fu conclusa ben 150 anni dopo, nel 1695.

Qui accanto vedete un’immagine del Rosone centrale della facciata decorata con putti e figure grottesche.

Da non perdere anche la Chiesa del Rosario, eretta nel 1691: fu l’ultima opera di Giuseppe Zimbalo, uno degli architetti più importanti del barocco leccese.

Ancora più antico è l’Anfiteatro costruito nel II secolo in quella che oggi è Piazza Sant’Oronzo. L’Anfiteatro di Lecce poteva ospitare circa 20.000 persone grazie alle sue notevoli dimensioni: 102 x 83 metri.

Ma Lecce non è solo cultura: i locali che animano la vita notturna sono tanti e con proposte per serate sempre originali. Vi consiglio di visitare Lecce Night per trovare una lista completa di discoteche e pub dove fare tardi.

I prezzi degli hotel a Lecce sono decisamente convenienti, soprattutto se deciderete di visitare la città lontano dal periodo estivo. Se volete risparmiare ancora di più potete optare per un residence.

Non mi resta che augurarvi una felice “immersione nell’arte barocca” e una divertente nottata in questa splendida città del sud!

Pubblicato da Matteo Di Felice il 12 ottobre 2010