Morbegno in cantina, la kermesse dei sapori


morbegno in cantina

Morbegno in cantina: la kermesse che vi porterà alla scoperta dei sapori e del bellissimo centro storico. Tra cantine, degustazioni e percorsi ad hoc.

Morbegno in cantina è una manifestazione autunnale che vede come protagonisti i vini valtellinesi. L’evento enogastronomico si svolge durante i weekend di ottobre e guida il pubblico alla scoperta di prestigioso vini DOC e DOCG, Riserve e Sforzati. Durante la kermesse i turisti, o meglio, i degustatori, avranno modo di visitare antichi borghi e storiche cantine locali.

Morbegno in cantina è più di un semplice evento, può essere descritto come un percorso enogastronomico che prende vita nelle antiche cantine del centro storico di Morbegno (sono nell’edizione dello scorso anno si contavano 50 cantine) e procede in diversi itinerari. Ogni utente potrà scegliere l’itinerario di Morbegno in cantina più adatto ai gusti personali.

Un autentico tour di degustazioni dove i vini sono accompagnati da prodotti tipici locali come formaggi e salumi, pane di segale e la tradizionale bisciola.

Tutti i partecipanti alla manifestazione Morbegno in cantina, da questa esperienza, porteranno stretti con sé ben due ricordi: da un lato, le sensazioni del palato, le immagini, i gusti e i sapori tipici e dall’altro il calice ufficiale della manifestazione e la tasca porta-calice del colore del percorso prescelto per l’assaggio dei vini.

Morbegno in Cantina, come arrivare

Da Milano, in auto, prendere la SS 36 Lecco-Colico-Sondrio, arrivati a Colico imboccare la SS 38 direzione Sondrio. Da Como invece, attraverso Menaggio/Gravedona SS 340 direzione Colico, qui imboccare la SS 38 verso Sondrio.

Arrivando in treno, da Milano, prendere la linea ferroviaria per Lecco/Sondrio/ Tirano e scendere a Morbegno: la durata del viaggio è di 1 ora e 40 minuti.

Turismo enogastronomico a Morbegno

Non solo vini e prelibatezze da bere, la tradizione enogastronomica di Morbegno annovera diverse specialità tutte da scoprire e da gustare. Tra le prelibatezze citiamo:

  • La Bisciola
    Anche chiamata Pan di fich o panettone valtellinese, è il dolce tipico della Valtellina. La bisciola è una pagnottella arricchita con frutta secca, burro, uova… e gode del riconoscimento del PAT (prodotti agroalimentari tradizionali) predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.
  • Il Bitto
    E’ il formaggio DOP tipico del territorio. Prodotto esclusivamente nei pascoli d’alta quota e da latte di vacca con aggiunta, in quantità variabile, di latte caprino.
  • La Bresaola
    E’ il salume IGP tipico della Valtellina. La bresaola valtellinese è prodotta con carni di manzo salate e stagionate.
  • Coppetta
    La “Cupeta morbegnese” è un dolce caratteristico di Morbegno. Si produce a partire con miele, zucchero e noci raccolte in due fogli di pane azzimo.
  • Sciatt
    Parliamo di frittelle di grano saraceno e formaggio locale, di solito si servono accompagnate da cicoria o altre verdure saltate.
  • Taroz
    Un puré di patate, fagioli e fagiolini condito con burro e formaggio tipico locale.

Nella foto in alto, la Biblioteca Civica “Ezio Vanoni”

Pubblicato da Anna De Simone il 23 aprile 2015