Sicilia, cosa vedere


Oggi fare un elenco delle cosa da vedere in Sicilia. In realtà, i posti da vedere e visitare sarebbero un’infinità, quindi ci limitiamo a dividerli per tre categorie e a segnalare i siti di maggiore interesse sia da un punto di vista storico che paesaggistico.

Sicilia, cenni geografici
La Sicilia, insieme alle sue piccole isole, forma una regione semiautonoma d’Italia. Il capoluogo è Palermo. Il famoso Stretto di Messina separa la punta a sud-ovest della penisola italiana dalla Sicilia. La Sicilia si affaccia a Sud sul Mar Mediterraneo, a est sul Mar Ionio e a nord sul Mar Tirreno. La Sicilia è divisa in nove province: Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani.

GUARDA LE FOTO DELLE SICILIA

Il punto più alto della Sicilia è il famigerato vulcano Monte Etna. La Sicilia ha altri due vulcani attivi, Stromboli e Vulcano, entrambi delle isole Eolie. I porti principali dell’Isola sono Catania, Messina e Palermo.

Sicilia, le meraviglie naturali
Per gli amanti della natura, non può mancare una passeggiata sulla spiagga semi-deserta della Riserva di Vendicari. Si dice che sia una passeggiata nel paradiso! A sud-est dell’isola è possibile ammirare dei fenicotteri nelle lagune. Si può cammina sulle dune di sabbia e respirare l’aria marina ricca di aromi dati da piante di rosmarino e timo selvatiche. Da non perdere, un bagno nelle insenature rocciose.

Il simbolo più famoso della Sicilia è sicuramente l’Etna, nessuna visita sarebbe davvero completa senza una tappa qui! Si possono fare escursioni che vi porteranno fino alla cima. Non mancano funivie o tour organizzati accompagnati da degustazioni di vini: la parte bassa del Monte Etna è ricca di vigneti, aranceti e castagneti. Dall’Etna si può godere una vista panoramica a 360° di tutta l’isola. Immancabile è una visita presso la Tonnara di Scopello, mostrata nella foto in alto.

Silicia, le meraviglie culturali
Per gli appassionati di storia, la Sicilia è la patria di alcune delle più affascinanti rovine antiche. Da non perdere è la Valle dei Templi di Agrigento (risalente ai tempi dell’impero greco), che è stata dichiarata Patrimonio UNESCO nel 1997. Nella valle si possono ammirare i resti dei sette templi dorici e gli scavi con le affascinanti rovine.

A Palermo si può fare visita alle catacombe dei Cappuccini: un labirinto sotterraneo dove riposano i resti di circa 8.000 persone, tutti in bella mostra perché i cadaveri sono stati imbalsamati e visiti con i loro migliori abiti.

Gli appassionati di cinema possono visitare le città di Forza d’Agrò e Savoca, entrambe scenari del film Il Padrino. Si tratta delle città più tradizionali della Sicilia, vecchi borghi con strade ricche di ciottoli, vicoli e piazze… tutto inaccessibile alle auto!

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 5 luglio 2013