Trekking a Nizza, l’itinerario per tutti


trekking a nizza

Trekking a Nizza: un itinerario per visitare Nizza a piedi unendo la passione per il trekking alle tappe imperdibili di Nizza.

In questa pagina vi proponiamo un itinerario per praticare trekking a Nizza così da visitare a piedi gran parte della città.

Trekking a Nizza – scheda

  •  Difficoltà:
    livello turistico, con tratti con di difficoltà E (escursionistico).
    Dato le lunghe percorrenze e la presenza di stradine sterrate, consigliamo questo itinerario trekking di Nizza a escursionisti praticanti.
  • Punto di partenza:
    stazione di Nizza
  • Punto di arrivo:
    Villefranche-sur-Mer
  • Dislivello:
    + 210 m / – 210 m
  • Durata: duo ore e mezza, escluse soste e visite

Trekking a Nizza, itinerario

Praticare trekking a Nizza è il modo migliore per visitare un boccone della Costa Azzurra, tenersi in forma e godersi un turismo a emissioni zero (a piedi!).

  1. Dalla stazione SNCF di Nizza, proseguite con rue Thiers e raggiungete rue Médecin e percorretela fino a Place Massena. Place Massena è la piazza-simbolo di Nizza, prendetevi il vostro tempo per visitarla.
  2. Dalla piazza, attraversate la promenade du Paillon, lungo il corso dell’omonimo torrente. Superate la statua di Apollo della Fontaine du Soleil di Alfred Auguste Jannoit e seguite a sinistra la rue Saint-Francois de Paule fino alla storica pasticceria Auer, all’Opera de Nice.
  3. Da questo punto avrete: il mercato dei fiori di cours Saleya, la cappella dei Penitenti Neri in stile barocco e la dimora di Matisse.
  4. Aggirate le colline du Chateu e seguite a est il quai des Etats Unis, il prolungamento della Promenade des Anglais davanti alla baie des Anges.
  5. Proseguite il vostro percorso trekking a Nizza con place du 8 Mai 1945, capo Ruba Capeau e costeggiate il porto di Nizza fino all’angolo dov’era la casa natia di Garibaldi.
  6. Continuate il percorso trekking a Nizza svoltando a destra su quai Cassini, ancora a destra per quai des Docks dove troverete i tipici pointu in legno.
  7. Risalite verso tue du Lazaret, scegliete la boulevard de Stalingard che si apre a destra e poi la boulevard PIlatte fino a seguire le indicazioni del Sentier du Littoral che vi porterà a scendere a destra su un viottolo: passeggerete costeggiando il mare fino a cap de Nice.
  8. Salite, a sinistra, una scalinata molto ripida seguendo a destra la N98 spingendovi oltre la residena Maurice Maeterlinck e la Pointe des Sans-culottes.
  9. Prendete il Sentier du Littoral che affianca il mare della rada de Villefranche-sur-Mer passando pointe de la Rascasse, pointe Madame, il Lazaret, la Darse e il cantier Pasqui.

Terminato questo itinerario, chi ancora non è stanco del trekking a Nizza, può proseguire finoa Eze-Village per un bellissimo sentiero che da Villefranche-sur-Mer contorna Cap Ferrat.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 16 febbraio 2015