Vacanze a Taormina


Lungo la costa ionica, sospesa a 200 metri dal mare del promontorio Tauro e incorniciata in uno scenario da sogno, ecco la terrazza più spettacolare e panoramica di tutta l’isola siciliana, Taormina. Meta ambita dai più famosi registi, i quali l’hanno scelta come set di naturale bellezza per i loro film, Taormina è stata sempre una località frequentata da attori famosi, persone altolocate e ricche famiglie nobiliari.

È una ridente località siciliana ben servita da strade di grande comunicazione, dalla ferrovia ed è raggiungibile comodamente anche in aereo. Chi proviene dall’Italia peninsulare dovrà immettersi sull’autostrada A3 della Salerno-Reggio Calabria e uscire a Villa San Giovanni per imbarcarsi sui traghetti per Messina. Da Messina l’autostrada A18 conduce a Taormina in circa 30 minuti.

GUARDA LE FOTO DI TAORMINA

La città rappresenta uno scenario straordinario di preziosi elementi architettonici, urbanistici, paesaggistici, con l’Etna in primo piano e l’azzurro del mare che si confonde con il cielo. Salendo da porta Messina si arriva subito in Piazza Vittorio Emanuele, che corrisponde all’antica agorà e poi al Foro romano. Qui si può ammirare Palazzo Corvaja, una splendida architettura quattrocentesca decorata da finestre gotiche che si aprono sulla austera facciata e caratterizzata da una bella cornice marcapiano e da un coronamento a merli.

A sinistra del palazzo si trova la Chiesa barocca di Santa Caterina d’Alessandria, dietro la quale sono i resti dell’odeon di età imperiale. Per toccare il mare di Taormina bisogna scendere a Mazzarò, cui si giunge tramite funivia o a piedi. Si tratta di una insenatura di bellezza straordinaria, delimitata dal Capo Sant’Andrea. Oltre questo capo si estende l’altra spiaggia famosa di Isola Bella.

GUARDA LE FOTO DI TAORMINA

Volendo invece salire ancora oltrepassando il borgo di Taormina, si arriva dopo qualche chilometro di strada tortuosa, al Castello Medievale della città, ben visibile dal delizioso paesino di Castelmola che lo sovrasta. Prima di lasciare Taormina con i suoi scenari mozzafiato che confondono gli occhi, lasciatevi suggestionare anche dal palato assaggiando un cannolo alla ricotta, qualche succo di agrumi o una delle molteplici varietà di granite artigianali prodotte dai ristoratori locali, insieme a molte altre prelibatezze tipiche della zona.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 ottobre 2012