Vacanze in abbazia: consigli


Vacanze in abbazia

Vacanze in abbazia, per rilassarsi o per meditare, per fuggire dalle preoccupazioni oppure per affrontarle di petto senza che nessuno ci disturbi con gli affari suoi. Ci sono i più svariati e validi motivi per trascorrere una vacanze in abbazia, l’importante è che, una volta convinti, possiamo poi scegliere la meta migliore e che si adatta alle nostre necessità. Vediamone alcune.



Vacanze in abbazia: quando andare

In abbazia si va quando non si ha paura del silenzio, anzi, lo si desidera, ma non solo. Oltre all’assenza di rumori fastidiosi, durante le vacanze in abbazia si sta lontano anche da numerose distrazioni cittadine e allo stesso tempo da alcune comodità. Ecco perché, prima di scegliere di fare un viaggio del genere, è bene chiedersi se è il momento giusto. Se non lo è, invece che tornare sereni, potremmo rientrare più nervosi di quando non siamo partiti.

Vacanze in abbazia: dove andare

Il provincia di Padova troviamo l’Abbazia di Praglia, risalente all’XI-XIIesimo secolo e nota sia per la sua erboristeria, sia per il laboratorio di restauro dei libri antichi. Questa struttura benedettina ospita chi ha voglia di trascorrere in silenzio e in preghiera qualche giorno, con il ritmo dei monaci.

Nell’Abbazia di Rosazzo, a Manzano (Udine), c’è una meravigliosa struttura detta anche il “monastero delle rose”, vicino al confine con la Slovenia, che funge anche da centro culturale ma ha 3 camere singole e 11 doppie, con molti servizi. tutte dotate di servizi.

Vacanze in abbazia

Vacanze in abbazia: consigli

Per chi vuole passare delle vacanze in abbazia c’è anche, vicino ad Arezzo, il bel Monastero di Camaldoli, con tanto di eremo a Poppi, fondato mille anni fa da San Romualdo, monaco benedettino ed eremita. Si tratta di una struttura molto suggestiva e incastonata in un panorama da favola, nella foresta dell’appennino tosco-romagnolo. E’ adatta anche alle famiglie e ai gruppi.

Vacanze in abbazia: benessere

Ci sono delle Abbazie che sembrano fatte apposta per chi desidera trascorrere qualche giorno sereno e riconquistare uno stato di benessere. Un esempio è il Monastero di Santa Croce del Corvo, situata ad Ameglia, in provincia di La Spezia. Ha un parco di 10 ettari in cui sono ubicate diverse costruzioni tra cui una sontuosa villa patrizia dove i turisti possono soggiornare.

Ad Arezzo, tornando in Toscana, c’è il Convento Santuario della Verna, a Chiusi della Verna, un luogo di culto francescano, con una atmosfera molto spirituale e accogliente.

Vacanze in abbazia

Vacanze in abbazia: in Italia

In Italia ci sono altri luoghi in cui trascorrere vacanze in abbazia, regolarmente o al bisogno, o una volta nella vita, tanto per provare. A Biella c’è il Santuario di Oropa, situato a 1.159 metri di altitudine, in un meraviglioso anfiteatro naturale tra le montagne.

Questa struttura ha 300 camere dove si può soggiornare con varie formule che possono piacere sia a chi cerca l’ostello, sia a chi cerca una suite. Spostandoci in Veneto c’è la struttura dedicata a San Francesco del Deserto dove una leggenda narra che il santo si sia fermato di ritorno dalla Terra Santa. Il convento è su una minuscola isola della Laguna di Venezia tra Burano e Sant’Erasmo e c’è posto anche per i turisti, non troppi, ma quelli che cercano tranquillità e pace.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 9 agosto 2017