Viaggiare in camper con un bambino


Non è semplice viaggiare con un bambino piccolo, anzi potrebbe per certi aspetti diventare stressante soprattutto per chi sceglie l’aereo o il treno. Questo ovviamente non deve precludere la vostra vacanza tanto ambita…..ma vorrei indicarvi un’alternativa che potrebbe rendere il viaggio con il piccolo molto confortante e divertente. Avete mai pensato di viaggiare in camper? Potrebbe essere la soluzione per prendervi cura dei vostri bambini, senza preoccupazioni. Ecco a tal proposito alcune indicazioni per chi viaggia in camper con un bambino.

Viaggiare in camper con un bambino, i vantaggi
Durante un viaggio, le soste sono obbligatorie, vuoi perché decidi di sgranchirti le gambe o per necessità fisiologiche. Con il camper molte esigenze possono essere soddisfatte senza necessariamente doversi fermate in autogrill. Questo comporta una serie di vantaggi: non dovrai fare le file, non dovrai preoccuparti se la toilette è sporca o pulita, potrai cambiare il tuo piccolo disponendo di tutte le comodità che il camper ti offre, ecc.

Viaggiare in camper con un bambino, le indicazioni

  • Al momento dell’arrivo presso la meta stabilita, indirizzatevi verso un camping attrezzato, così da avere la connessione alla rete elettrica e uno spazio antistante l’uscita del camper. In questo modo i bambini potranno giocare o riposarsi senza allontanarsi da voi, e in tutta sicurezza. Inoltre sarà per voi più semplice caricare l’acqua e avrete spazi dedicati allo scarico delle acque sporche
  • In caso di acquisto o noleggio, optate per i camper ben attrezzati all’interno, con molti cassetti e sportelli dove riporre tutto ciò che occorre a voi e ai vostri figli, dai cambi ai giochi, oppure allo studio: il camper deve rivelarsi uno spazio tranquillo e perfettamente funzionale, che rapidamente si trasforma in camera da letto
  • Se decidete di fare questa esperienza con i figli più grandicelli potete organizzare una vacanza avventura nella natura
  • Non dimenticate mai di portare con voi un tendone da fissare all’ingresso del camper in modo da creare uno spazio esterno al riparo dal sole: i bambini potranno giocare e riposarsi
  • Portatevi già da casa tutto l’occorrente necessario per il vostro piccolo come per esempio pannolini, detergente, acqua, cibo: anche se per strada non sarà difficile rifornirsi, è meglio essere previdenti.

Pubblicato da Anna De Simone il 2 settembre 2013