Tecniche per viaggiare spendendo poco


Nell’era del web 2.0 è ancora più semplice viaggiare spendendo poco: i viaggi “fai da te” sono diventati più facili da organizzare, il turismo diviene -anno dopo anno- sempre più accessibile e in più, non mancano promozioni, sconti e “deal”. In questo panorama giungono in nostro aiuto applicazioni per smartphone e motori di ricerca ad hoc, tutto con un unico obiettivo, consentire all’utente di organizzare vacanze economiche e a basso costo.

Viaggiare spendendo poco non significa necessariamente rinunciare alla qualità, significa piuttosto giocare d’astuzia e sfruttare tutti gli strumenti messi a disposizione dal web, vediamone qualcuno:

Glamoo – Groupon – Deal… 
In questo articolo vi abbiamo spiegato come viaggiare -in alta stagione- spendendo poco. Le regole descritte sono valide per 365 giorni all’anno e prevedono l’acquisto di un buono speciale con il quale trascorrere un weekend romantico o volare via, dritti in un’altra nazione! I pacchetti vacanza proposti dai portali di “deal” consentono di viaggiare spendendo fino al 75% in meno.
Pro: soggiorni e servizi a basso costo
Contro: è necessario essere malleabili in termini di date, non sempre le strutture ricettive hanno un’immediata disponibilità pertanto dall’acquisto alla vacanza potrebbero passare anche molti mesi!

Last second
I portali che offrono pacchetti viaggio last minute vi consentono un piccolo margine di risparmio. Risparmi più sostanziali possono essere riscontrati con i last second. Un esempio? 8 giorni a Cipro, in Hotel 3 stelle, B&B, con volo da Milano, 145 euro. Peccato che bisognerebbe partire domani!
Pro: vacanze a prezzi decisamente economici
Contro: non è possibile scegliere una destinazione, non è possibile programmare le vacanze, bisogna avere la valigia pronta!

Cicloturismo
Di solito ci pongono domande del genere “conviene di più viaggiare in treno o in auto?” “si spende di più con un biglietto aereo o con il treno…?”. Come è chiaro a molti, la risposta è strettamente legata alla destinazione, tuttavia, se si paragona un qualsiasi mezzo alla bicicletta, quest’ultima risulta la più economica. Il cicloturismo è una forma di “turismo lento”, i viaggiatori dividono il proprio viaggio in diverse tappe percorrendo non più di 70 chilometri al giorno. Chi è alle prime armi può iniziare con molto meno! I più audaci si spingono addirittura a 100!
Pro: zero spese di trasporto, il turista avrà modo di guardarsi intorno a 360° e visitare tantissime città in un solo colpo! Ci si tiene in forma.
Contro: Non è possibile portare un grosso carico, bisogna viaggiare con l’essenziale, pochi ricambi. Bisogna puntare al massimo sull’organizzazione lasciando poco spazio all’improvvisazione.

Voli
Skyscanner e un sistema che vi consente di scegliere una destinazione e setacciare i voli più a basso prezzo. I vantaggi sono chiari, vi è un ottimo margine di risparmio. Tra i contro vediamo che bisogna avere una certa elasticità nelle date di andata e ritorno così da combinare il miglio biglietto aereo A/R!

Come con i pacchetti vacanza, anche per i voli esistono i last second. Pare che stia tornando di moda il cosiddetto “stand by“, infatti qui non parliamo di giorni di anticipo… chi intende viaggiare spendendo poco semplicemente si reca in aeroporto e… a quello che viene! E’ praticamente un salto nel vuoto. Lo scopo è quello di riuscire a ottenere un biglietto aereo last second scontato del 50%, a metà prezzo! Le variabili però sono molte:
-se la tratta è molto richiesta, potrebbero non esserci sconti
-la compagnia aerea potrebbe non consentire svendite dei posti
-non si è a conoscenza dell’orario di decollo perché sarà necessario attendere che si liberi un posto in aereo
-non vi è nessuna garanzia per il ritorno a una data stabilita

Pubblicato da Anna De Simone il 3 settembre 2013