Visitare Amalfi


Amalfi, una piccola cittadina arroccata sul mare, rappresenta una delle perle della costiera amalfitana, una piccola città che attira ogni anno migliaia di turisti per le sue bellezze paesaggistiche e culturali.
Amalfi è situata nella bellissima Costiera amalfitana, vicino alla città di Salerno. Ma vediamo nel dettaglio cosa visitare ad Amalfi seguendo i miei suggerimenti.

Come raggiungere Amalfi
Per arrivare ad Amalfi via mare potete noleggiare una barca al porto di Salerno oppure prendere uno dei tanti traghetti che partono da Salerno. Se preferite l’auto dovete arrivare a Salerno e percorrere poi le varie curve che portano direttamente a destinazione. Inoltre da Salerno partono vari autobus che collegano la città con le varie cittadine della Costiera amalfitana. I parcheggi sono molto costosi, pertanto se prevedete di rimanere più giorni ad Amalfi, sarebbe meglio optare per i traghetti.
Dal piccolo porto di Amalfi, partono anche traghetti e navi veloci per Capri ed Ischia inoltre potrete anche prenotare delle escursioni o gite organizzate, per esempio alla Grotta Azzurra.

GUARDA LE FOTO DI AMALFI

Visitare Amalfi, le attrazioni
Il centro storico della città è molto caratteristico e suggestivo, è infatti caratterizzato da case raccolte in un cuore di roccia, che nell’arco della giornata, assumono colori differenti.
Nella piazza principale troviamo lo spettacolare Duomo, un’opera architettonica formata da due basiliche accostate e comunicanti, con una scalinata formata da 57 scalini, e dalla fontana settecentesca dedicata al patrono Sant’Andrea.

GUARDA LE FOTO DI AMALFI

Passeggiando lungo il suggestivo portico di Sant’Andrea, arrivate nella Piazza del Municipio, dove, all’interno del Palazzo Morelli trovate il Museo Civico che ospita la famosissima Tabula Amalphitana, considerato il più antico codice della navigazione.
Vi sono tre spiaggette di cui una libera, dove potrete prendere il sole o fare un bagno.
Se vi addentrate nei viottoli della cittadina verrete catturati dall’atmosfera che regna e dalle vetrine dei numerosissimi negozi che espongono, tra l’altro, alcuni prodotti tipici della città di Amalfi e dell’intera costiera, come i limoni da cui si ricava il famosissimo “Limoncello” liquore da caratteristiche digestive.

Ti potrebbe interessare anche

Procida: cosa vedere

Pubblicato da Anna De Simone il 24 settembre 2013