Visitare Bolzano



Bolzano, suggestiva località del nord Italia, si trova all’interno di una grande conca situata a 264 metri sul livello del mare; tutto intorno si aprono le catene montuose del Nord Italia, da cui spicca la vista del bellissimo e suggestivo Catinaccio, che è parte delle Dolomiti. Bolzano è apprezzata soprattutto dagli amanti dei paesaggi montani: la natura qui si mostra nella sua veste più bella ed è in grado di regalarvi viste panoramiche davvero eccezionali. Ma la città offre anche altro: musei archeologici, fiere, eventi tra cui spiccano i famosi mercatini di Natale. Ma vediamo cosa non dobbiamo perderci di Bolzano.

Visitare Bolzano, le attrazioni

  • Castelli, Bolzano è la città con la più alta densità di castelli di tutto il Vecchio Continente. Sono anche questi a contribuire a creare quell’atmosfera magica e fiabesca che la città emana. Tra questi spiccano il Castel Firmiano, il castello medievale Flavon (Haselburg), il Castel Hörtenberg (Schloss Hörtenberg) nel quartiere di S. Osvaldo, il Castello Mareccio (Schloss Maretsch). L’elenco è lunghissimo: Castel Novale, Castel Rafenstein, Castel Rendelstein, Castel Roncolo sono altri castelli che potrete visitare nelle vicinanze del centro di Bolzano.
  • Chiesa di Maria Assunta è la costruzione religiosa più significativa
  • Il Duomo domina la piazza della Parrocchia ed è una costruzione bellissima di stampo gotico-romanico realizzata sui resti di ben tre chiese. La sua guglia e il tetto verde-oro sono i primi elementi architettonici che saltano all’occhio.
  • Chiesa dei Domenicani è una costruzione gotica, realizzata nella seconda metà del 1200
  • Convento Muri-Gries: è un’abbazia di grande fascino artistico, in mano ai monaci benedettini dalla metà del 1800.
  • Palazzi, molti palazzi e dimore signorili meritano di essere visitati. Tra questi c’è il seicentesco Palazzo Gerstburg (Ansitz Gerstburg) che contiene al suo interno alcuni incredibili dipinti. Da non perdere anche Palazzo Menz dal nome dell’omonima famiglia di banchieri e il Palazzo Pock che ospitò il primo teatro di Bolzano.
  • Piazza Walther è il cuore del centro di Bolzano che prende il nome dal poeta medioevale tedesco Walther von der Vogelweide a cui è dedicata una statua nel centro della piazza.
  • Piazza del Grano così chiamata perché un tempo qui si svolgeva il mercato delle granaglie; fino alla fine del 1700 svolgeva il suo ruolo di centro della pesa pubblica.
  • Piazza della Vittoria è un arco adornato da colonne portanti realizzato per celebrare la vittoria nella prima guerra mondiale. Simbolo fascista eretto nel ’28 da Benito Mussolini.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 11 ottobre 2013