Visitare gli scavi di Pompei, indicazioni utili


Gli scavi di Pompei rappresentano una tappa obbligatoria per chi si reca in Campania. Come mancare a questo appuntamento; racchiudono il fascino della storia e della tragedia umana: quello che rimane dopo l’eruzione del Vesuvio del 79 d. C. Nella guida trovate tutte le indicazioni necessarie per visitare gli scavi di Pompei.

Visitare gli scavi di Pompei, dove pernottare
Se non abitate in zona e decidete di venire appositamente a visitare gli scavi di Pompei, potete pernottare a Napoli: dista solo 20 chilometri inoltre è ben collegata con i mezzi pubblici. Inoltre Napoli è ben collegato con il resto d’Italia, sia con i mezzi aerei sia con i treni ad alta velocità.

Come raggiungere gli scavi di Pompei da Napoli in treno
Bisogna arrivare alla stazione situata a Piazza Garibaldi. Una volta giunti, recatevi ai treni della circumvesuviana: non dimenticate di fare il biglietto, costa 3 euro.
Prendete la linea Napoli – Sorrento: in 35 minuti circa sarete alla fermata Pompei Scavi Villa Misteri
Ogni ora c’è un treno direttissimo che fa solo le fermate principali e riduce i tempi degli spostamenti.
Usciti dalla stazione in 2 minuti di cammino arriverete all’ingresso

Visitare gli scavi di Pompei, costo d’ingresso
Il costo di ingresso negli scavi di Pompei è di 11 euro a cui si aggiungono, ma solo se lo preferite, 6,50 per l’audioguida.
Il servizio, disponibile in più lingue (italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo), consente al visitatore di scegliere tra itinerari proposti o personalizzati, secondo l’esigenza. Se non siete mai stati agli scavi in precedenza, ve lo consiglio!
Se siete affascinati da questo genere di visita, potete valutare di visitare anche gli scavi di Ercolano ma non solo! La colata di lava non ha interessato solo Pompei ed Ercolano ma anche Oplonti, Boscoreale e Stabia. Sono tutti vicino fra loro e potete acquistare un biglietto cumulativo per tutti e cinque gli scavi al costo di 20 euro.
L’ingresso è gratuito per gli over 65 e gli under 18, per i portatori di handicap mentre per i visitatori compresi fra i 18 e i 25 anni la tariffa è ridotta del 50%.

Visitare gli scavi di Pompei, gli orari
Gli orari della visita agli scavi di Pompei variano in base alle stagioni. Gli scavi sono aperti per tutto l’anno alle ore 8.30, l’orario di chiusura varia:

  • Dal 1 aprile al 31 ottobre chiudono alle 19.30 (ultimo accesso alle 18.00)
  • Nel restante periodo dell’anno le visite chiudono alle 17.00 (ultimo accesso alle 15,30

Visitare gli scavi di Pompei, consigli utili
1) Il periodo migliore per visitare gli scavi di Pompei è in primavera: non fa molto caldo, pertanto sarà meno stressante spostarsi sotto il sole per lunghi tratti all’interno del sito archeologico. Valutate che per visitare per bene l’intero sito occorrono almeno un paio d’ore, senza fare soste per il ristoro.

2) Indossate un abbigliamento idoneo, con scarpe comode che vi permettano di camminare senza particolare difficoltà: il pavimento della strada è piuttosto frastagliata.

3) Il servizio accoglienza distribuisce gratuitamente una pianta del sito, vi conviene prenderla, può tornarvi utile!

4) All’interno degli scavi trovate punti di ristoro e sevizi, ma vi consiglio di portarvi una bottiglia d’acqua

5) Non è consentito mangiare durante le ore di percorso: niente merenda al sacco!

6) È vietato fumare, gettare rifiuti a terra o imbrattare qualsiasi cosa: ci sono infatti dei controlli severissimi.

7) Se siete con la circumvesuviana, non dimenticate che l’ultima corsa in direzione Napoli è alle 23 circa: controllate gli orari di ritorno già all’andata.

Nella foto in alto:  Su ambe due i lati delle strade principali v’erano zone soprelevate (marciapiedi) ma, poiché nel mezzo v’erano acque di scolo, si disponevano tra di esse grosse pietre per permettere ai pedoni di passare da un lato all’altro della strada.

Pubblicato da Anna De Simone il 19 aprile 2014