Visitare i Laghi di Monticchio


I Laghi di Monticchio si trovani in provincia di Potenza, Basilicata. Monticchio è una frazione dislocata tra i comuni di Rione in Vulture e Atella. I Laghi di Monticchio sono situati proprio alla falda sud-occidentale del monte Vulture, si tratta di due specchi d’acqua che occupano le bocche crateriche dell’antico vulcano.

Anche se comunicanti, i laghi del Monticchio hanno diverso colore: il Lago Piccolo ha un colore tendente al verde mentre il Lago Grande ha un colore tendente al blu. I laghi, entrambi di forma ellittica, sono separati da un istmo largo 215 m.

E’ proprio in prossimità del Lago piccolo di Monticchio che si estende l’omonima Riserva regionale, una delle aree protette della regione Basilicata. La riserva regionale del Lago Piccolo di Monticchio presenta l’habitat ideale di un’importantissima varietà faunistica. Gli amanti della natura, in particolar modo gli appassionati della classificazione sistematica del regno animale, avranno la possibilità di imbattersi in un lepidottero della specie Brahmaea europaea*, avvistata per la prima volta nel 1963, è l’unica specie della famiglia Brahmaeidae a vivere in Europa!

Chi vuole visita i Laghi del Monticchio potrà respirare aria fresca, godere di passeggiate, percorsi trekking e godere di Abbazie, Castelli e Musei: l’Abbazia di San Michele Arcangelo, le rovine dell’Abbizia di Sant’Ippolito e i resti del Castello. Il Museo è quello di Storia Naturale del Vulture ed è ospitato nei primi due piani dell’Abbazia di San Michele. Il museo preserva reperti della Preistoria e, soprattutto, della fauna tipica che popola la zona del Vulture. L’edificio religioso è stato costruito intorno al VIII secolo d.C., nasce da una grotta abitata da monaci basiliani e in una delle stanze dell’Abbazina è possibile fare visita a un piccolo presepe, allestito anche in pieno agosto!

L’Abbazia di San Michele Arcangelo è raggiungibile a piedi, perfetto per chi ama il trekking ma meno adatto per donne con carrozzino a seguito: vi sono molti scalini.

*si tratta di una particolare falena notturna con apertura alare di ben 7 centimetri!

Foto | basilicatavacanze.com

Pubblicato da Anna De Simone il 14 gennaio 2014