Visitare il Parco della Reggia di Caserta


Se vi trovate a Caserta non potete fare a meno di visitare la famosissima Reggia di Caserta, un tempo casa reale della famiglia Borbone ed oggi una delle meraviglie del mondo e patrimonio dell’Unesco.
Progettata dall’architetto Luigi Vanvitelli, la Reggia di Caserta è soprannominata la Versailles d’Italia per la somiglianza con la reggia francese.
Il Parco della Reggia di Caserta, che si estende su una superficie di circa 120 ettari, rappresenta uno dei giardini all’Italiana più belli e più grandi che si possono trovare nella nostra penisola e in Europa, non a caso è stato proclamato nel 2009 “Il parco più bello d’Italia”. Ma vediamo nel dettaglio cosa vedrete al Parco della Reggia di Caserta.

Visitare il Parco della Reggia di Caserta, cosa vedere
Dall’ingresso principale, nel versante destro trovate la Pineta, con un’area attrezzata per il picnic. A sinistra invece, potrete passeggiare tra i vialetti del Bosco Vecchio dove potrete ammirare la Castelluccia e poco distante, la Peschiera Grande.
Procedendo sul viale principale, incontrerete una serie di suggestive fontane con statue, giochi d’acqua e cascate: la Fontana Margherita, la Fontana dei Delfini,quella di Eolo e quella di Cerere.
Proseguendo, vi troverete di fronte la bellissima fontana di Venere e Adone ed infine quella di Diana e Atteone con la sua meravigliosa cascata.
Sulla destra della Fontana di Diana e Atteone vi è l’ingresso al Giardino inglese forse l’angolo più affascinate ed incantevole dell’intero Parco. Qui, oltre agli alberi secolari provenienti da tutto il mondo, avrete modo di ammirare la Serra, il Casino Inglese, l’Aperia, il Labirino, il Laghetto con ruderi e lo splendido “Bagno di Vanere”.

Visitare il Parco della Reggia di Caserta, indicazioni utili
Il Parco è molto grande pertanto per visitarlo interamente occorre almeno una mattinata intera o un intero pomeriggio. Per raggiungere il Parco dovete arrivare al centro della città di Caserta, vicino alla stazione ferroviaria: potrete sostare l’auto al parcheggio comunale Carlo III.
Potete accedere al Parco direttamente dai cortili del Palazzo Reale (ingresso viale Douhet) oppure entrare anche dall’ingresso secondario a via Giannone.
Se siete abbastanza atletici potete visitare il Parco a piedi: si tratta di una lunga passeggiata nel verde di circa 3 Km. In alternativa potete visitare il Parco in bus con un bus, a bordo di carrozzelle trainate da cavalli oppure noleggiare una bici a due o quattro ruote.

Attenzione: il giorno di chiusura è il martedi.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 settembre 2013