Visitare il Vesuvio



Visitare il Vesuvio a Napoli ed osservare la sua gola, così profonda e così pericolosa, è un’emozione che non può essere descritta con le semplici parole, ma va vissuta! Il Vesuvio oggi richiama milioni di turisti dato che è il vulcano più pericoloso d’Europa: prima o poi il tappo formatosi nella sua gola esploderà e ricoprirà vaste aree. Il Vesuvio, il vulcano più famoso del mondo, è stato il primo vulcano italiano ad essere studiato, per cui non è un caso che il primo Osservatorio sui fenomeni vulcanici sia stato creato proprio in Campania ed oggi è ancora ben funzionante. Siete pronti per questa avventura? Ecco alcune informazioni.

Il Vesuvio, l’itinerario
L’itinerario lungo il Gran Cono è l’itinerario più antico del Vesuvio,  si tratta di un percorso ad anello che richiede un leggero impegno fisico in relazione alla pendenza del tratto dell’itinerario: il sentiero “Il Gran Cono” parte dal piazzale a quota 1000m s.l.m. nel comune di Ercolano.
Dal piazzale potrete ammirare  una splendida vista del versante settentrionale del Monte Somma con i Cognoli di Sant’Anastasia e la Punta Nasone, la cima dell’antico vulcano.

GUARDA LE FOTO DEL VESUVIO

Dopo aver pagato il pedaggio, potrete accedere a una lunga ascesa al Cono attraverso dei viottoli larghi costituiti da una serie di tornanti che consentono delle piccole soste di riposo: potrete scattare delle fotografie con dei panorami mozzafiato!
Salendo lungo i viottoli potrete ammirare ancora meglio dall’alto il panorama sul Monte Somma ed allargare lo sguardo verso una depressione che separa i due vulcani, la Valle del Gigante.
Avrete modo di riconoscere anche la lava che risale all’eruzione del 1944 che ha creato una cunetta ricoperta di lichene. Salendo sempre di più lungo i tornanti il panorama abbraccia tutto il golfo di Napoli e vi assicuro che è qualcosa di spettacolare!
Giungendo a quota 1118 m. s. l. m. incontrerete la Casetta da cui inizia la visita guidata. Superata la Casetta vi è un largo percorso lungo cui si susseguono una serie di affacci sul cratere del Vesuvio e sul bordo superiore.

GUARDA LE FOTO DEL VESUVIO

Da qui c’è una vista unica: un panorama color giallo abbaglierà la vostra vista: sono le profumatissime ginestre.
Raggiunta quota 1170 m. s. l. m. si arriva alla Capanuccia, siete arrivati alla meta del sentiero.

Ti potrebbe interessare anche

Procida: cosa vedere

Pubblicato da Anna De Simone il 21 settembre 2013