Visitare la Costiera Amalfitana



La costiera Amalfitana, lembo di costa che si affaccia sul golfo di Salerno e sul mar Mediterraneo, rappresenta un paradiso di bellezza naturalistica famosa in tutto il mondo; una cornice fatta di luoghi incontaminati con paesaggi incredibili e paesi che nascondono arte, storia e cultura. Le città che formano la costiera amalfitana sono tante e ognuna attira tantissimi turisti. Visitare la costiera Amalfitana significa conoscere luoghi come Vietri, Maiori, Minori, Ravello, Amalfi, Praiano, Furore, Positano e Sant’Agata. Ecco come ammirare tutti i lati meravigliosi che la costiera è in grado di offrire, da Vetri a Positano.

Visitare la costiera Amalfitana, le località
Vietri sul Mare
E’ il punto di partenza della Costiera amalfitana, considerata patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Vietri sul mare è famosa per le sue ceramiche. Da visitare la chiesa parrocchiale San Giovanni Battista, in stile tardo rinascimentale napoletano

Maiori e Minori
Maiori è conosciuta per le sue spiagge e per i bei ristoranti dove gustare le delizie enogastronomiche di questa zona. Minori, invece, è la meta dei vip e dei turisti benestanti, con la sua Villa Marittima Romana e la Basilica di Santa Trofimenta.

Ravello
Rappresenta uno dei principali centri turistici della costiera amalfitana; attira molti intellettuali per via di quell’atmosfera culturale nascosta dietro ai palazzi architettonici e alle belle ville. Sono tantissimi i monumenti che si possono trovare nella città di Ravello: dal Duomo alla Chiesa di Santa Maria, dalla chiesa di San Francesco a quella di Santa Chiara. Le ville principali di questa città sono Villa Rufolo, dove si vedono testimonianze dell’influenza islamica, Villa Cimbrone, con i suoi antichi edifici e Villa Eposcopio, un tempo sede vescovile.

Amalfi
Amalfi rappresenta la città principale di tutta la costiera, ed era un tempo una delle repubbliche marinare d’Italia con Genova, Pisa e Venezia. Le attrazioni che non potete perdervi sono il suo duomo, la Chiesta di Santa Maria, il Chiostro del Paradiso, la Valle dei Mulini, la Fontana di Sant’Andrea e l’Arsenale della Repubblica

Praiano
E’ il posto della calma e della tranquillità: e’ una città dominata da scale, che rendono la città decisamente affascinante

Conca dei Marini
Qui si trova una favolosa grotta posta nell’insenatura della costa: la grotta dello Smeraldo. E’ una delle bellezze naturali più splendide di tutta la costiera. All’interno di questa città ci sono anche bellissimi luoghi d’interesse storico, come la chiesa di Sant’Antonio da Padova, la Torre del Silenzio (chiamata anche Torre Costiera) e il convento di Santa Rosa.

Furore
Si tratta di una città collocata tra le montagne, dal paesaggio decisamente caratteristico: si trova in mezzo alle acque cristalline e presenta i fiordi, elementi tipici del paesaggio nordico.

Positano
Positano è una delle città turistiche più importanti di tutta la costiera amalfitana. Le scogliere a picco sul mare, le spiaggette cristalline, il paese incastonato nella roccia sono alcuni elementi caratteristici di questa città. Il posto più caratteristico è rappresentato dalle torri saracene, costruite nel medioevo per avvistare i Saraceni.

Nella foto in alto Grotta dello Smeraldo. A poca distanza da Amalfi si può visitare la Grotta dello Smeraldo scoperta nel 1932.

Pubblicato da Anna De Simone il 8 giugno 2014