Visitare lo Yemen


Quando si parla di Yemen non si può fare a meno di pensare ad Al-Qaeda, agli insorti, alle tribù ribelli o addirittura ai rapimenti. Eppure lo Yemen è descritta come una terra dal ricco passato e piena di fascino. L’architettura del paese consiste in abitazioni a torre, edifici di pietra e fango e palazzi sfarzosi. Se decidete di visitare lo Yemen cercate di essere elastici e abbandonate un’idea rigida di igiene. Prima di partire assicuratevi di scegliere un itinerario sicuro.

Non sono pochi a sognare un viaggio nello Yemen così da visitare luoghi suggestivi come la Vecchia San’a, Patrimonio dell’Unesco e ancora la vista senza fiato di Shihara. Per gli appassionati di storia, archeologia e architettura, lo Yemen offre moltissimo, ne è un esempio la città di Ma’rib, dove giacciono le antiche rovine della civiltà sabea, il cuore della civiltà araba-meridionale.

GUARDA LE FOTO DELLO YEMEN

Per chi è interessato al relax, con il suo arcipelago, lo Yemen offre spiagge incontaminate. Ad accogliervi sarà Suqutra che vi cullerà nei suoi colori arabici. San’a è la capitale, è qui che troverete l’Ambasciata italiana, una visita è d’obbligo, soprattutto per informarvi sugli itinerari più sicuri.

Visitare lo Yemen, cose da sapere
Nella Repubblica dello Yemen la moneta ufficiale è il Rial. Non vi è un tasso di cambio ufficiale pertanto è consigliato faro un po’ di speculazione prima di effettuare il cambio vero e proprio. Potete recarvi nello Yemen con moneta statunitense che è molto più gradita e conosciuta dell’euro. I tagli di banconote grandi sono valutati più dei piccoli, così, al momento del cambio, fate in modo di avere pezzi da 50 e 100 dollari.

In base all’hotel che scegliete, il vostro budget giornaliero potrebbe subire variazioni, quindi contate una somma media di 15/30 dollari al giorno mentre se si decide di noleggiare una jeep, aggiungete 60 dollari al giorno compreso carburante.

GUARDA LE FOTO DELLO YEMEN

Oltre al passaporto è indispensabile in visto. Informatevi bene presso i consolati sulle formalità da attuare perché troppo spesso cambiano. Il consolato, come avviene per zone particolarmente povere, potrebbe chiedervi una lettere d’invito o una conferma di un’agenzia locale; in tal caso potete scrivere la vostra richiesta, in lingua inglese, al Gamal (contattabile qui tel: 00 967 1 28 73 30 FAX: 00 967 1 28 74 26).

Si può raggiungere lo Yemen con volo in partenza da Roma con la compagnia Yemenia airlines.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 agosto 2012