Visitare Viterbo



Viterbo, meravigliosa località del Lazio, è una città ricca di fascino, con bellissimi monumenti e palazzi, la maggior parte dei quali appartengono all’età medioevale. Viterbo inoltre è molto apprezzata per le sorgenti termali che si trovano in aperta campagna: sono sorgenti aperte e quindi utilizzabili tutto l’anno senza pagare biglietti, caratterizzate da un acqua che raggiunge temperature superiori ai 40 gradi; quelli più visitati sono quello di Bulicame e quello di Bagnaccio. Ecco tutto quello che non dovete perdervi a Viterbo.

Visitare Viterbo, le attrazioni

  • Palazzo dei Papi è un bellissimo ed enorme edificio di stampo gotico, realizzato nel 13esimo secolo: qui i Papi erano soliti soggiornare durante il periodo in cui stavano a Viterbo.
  • La Loggia si trova adiacente al Palazzo: da ammirare le sue arcate sorrette da colonne sottile. Si tratta di uno dei luoghi più visitati della città. Da qui si gode della vista panoramica più bella della città.
  • Palazzo Comunale fu realizzato nel corso del 15esimo secolo su ordine del Papa Sisto IV della Rovere.
  • Palazzo del Podestà fu realizzato nel duecento.
  • Il Palazzo Farnese mostra un’ architettura bellissima, ma anche le sue sale con tanto di pareti affrescate non sono da meno. E’ un edificio che risale al 15esimo secolo, uno dei più visitati della città.
  • Piazza San Lorenzo è il cuore della città, dove si concentra il potere ecclesiastico. Qui si trova infatti il Duomo, che è la costruzione religiosa più significativa di Viterbo, il Palazzo dei Papi e la loggia. E’ un punto di ritrovo, una piazza di grande fascino.
  • Il Duomo di San Lorenzo è una una grande cattedrale romanica, costruita nel corso del 12esimo secolo sulle rovine di un antico tempio eretto in onore di Ercole.
  • Oltre al Duomo altre chiese sono degne di nota a Viterbo. Tra queste si ricordano la chiesa di San Silvestro, la Basilica di San Francesco alla Rocca, Sant’Angelo in Spatha, Santa Rosa, Sant’Egidio, Santa Maria del Suffragio, San Sisto, Santa Maria Nuova, la Chiesa Santa Maria della Verità e la Basilica di Santa Maria della Quercia.
  • Museo Civico si trova all’interno degli spazi del Convento di Santa Maria della Verità. Si tratta del museo giusto per tutti coloro che vogliono conoscere un po’ meglio il passato di questa città. Altri musei da non perdere sono: il Museo Nazionale etrusco, il Museo della ceramica della Tuscia e il museo del colle del Duomo.

Pubblicato da Anna De Simone il 15 ottobre 2013