Come annullare un viaggio


come annullare un viaggio

Possono verificarsi circostanze per cui non è più possibile fare un viaggio che avevamo programmato già da tempo e quindi, prenotato con largo anticipo. A tal proposito vi darò tutte le indicazioni su come annullare un viaggio sia con la nave che con il treno.


Come annullare un viaggio, le clausole sul contratto
E’ bene sottolineare che purtroppo si ha la cattiva abitudine di non leggere le clausole al momento della stipula del contratto. Detto ciò, vi invito a leggere le postille che sono scritte sotto il contratto e che riguardano appunto, l’annullamento del viaggio a causa di problemi indipendenti dalla nostra volontà.
In genere al momento della stipula del contratto ci vengono evidenziate le norme che ci consentono di disdire in tempo debito il viaggio per motivi specifici come la rottura del mezzo di trasporto che deve portarci sul luogo della partenza, le ferie non fruite o altri fattori.

Come annullare un viaggio con la nave
Una volta che avete accertato l’impossibilità di poter partire, cercate di disdire il vostro viaggioquanto prima possibile; potete farlo telefonicamente o ancora meglio, via fax. Quest’operazione può essere fatta anche nei giorni festivi.
Senza aver presentato nessuna comunicazione, non avrete diritto a nessun tipo di rimborso. La tempistica per l’annullamento è davvero importante perché l’iter burocratico che l’agenzia deve affrontare per controllare ed effettuare le eventuali verifiche, è davvero lungo.
Se si tratta di un viaggio con la nave, vi consiglio sempre di stipulare una polizza di annullamento viaggio che in caso di cancellazione del biglietto per un qualsiasi imprevisto, prevede anche il rimborso del costo del biglietto stesso. La compagnia di navigazione va contattata al più presto possibile ed inoltre una polizza del genere, prevede anche il rimborso per un infortunio capitato 48 ore prima dell’arrivo e 12 ore dopo l’arrivo. Per approfondimento può interessare l’articolo “Come annullare una crociera”

Come annullare un viaggio con il treno
Se si tratta di un viaggio con il treno, il rimborso non sarà mai totale, per evitare inutili code ed iter burocratici, potete magari tentare di rivendere il biglietto anche perché ha la validità di un mese.
È bne sottolineare però, che in qualsiasi caso anche se il viaggio è prenotato a mezzo di un tour operator, vi verrà trattenuta una franchigia ed il prezzo del biglietto non sarà mai rimborsato completamente. Dopo circa due settimane dall’annullamento, l’agenzia viaggi farà un bonifico a vostro favore e poi l’assicurazione invierà a mezzo raccomandata, altra parte del rimborso.

Raccomandazione utile: leggete sempre le clausole al momento di qualsiasi prenotazione.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 febbraio 2015