Cosa vedere a L’Avana


L’Avana, capitale di Cuba, è tra le destinazioni maggiormente apprezzate dal turismo; spiagge bellissime, magnifici monumenti, natura spettacolare, atmosfera di festa continua cratterizzano questa incantevole località caraibica. Non a caso L’Avana risulta tra le più popolari destinazioni e attrazioni di Cuba: la maggior parte dei viaggi organizzati per Cuba o in generale per le isole caraibiche infatti coinvolgono L’Avana. Già solo il sottofondo musicale a ritmo di salsa che si sente per le strade sarà un’esperienza unica. La fama di questa città è collegata alle spiagge e al divertimento notturno ma sono tanti e diversi i luoghi che potrete visitare. A tal proposito eco cosa vedere a L’Avana.


L’Avana vanta una grande quantità di interessanti attrazioni storiche e culturali che la rendono una destinazione ideale, non solo per chi vuole godersi la spiaggia, ma anche per chi ama rivivere la storia e la cultura.

Cosa vedere a L’avana, le attrazioni

Plaza Vieja e Plaza de Armas
Sono le piazze più importanti e più frequentate dai turisti

Cattedrale de L’Avana
Costruita con uno stile visivamente influenzato dall’architettura andalusa e italiana, è l’edificio religioso più importante della città.

Cristo de L’Avana
Molto simile al Cristo Redentore che si trova a Rio de Janeiro, è un’altra attrazione religiosa molto apprezzata dal turismo. Questa statua colossale è situata su una collina in modo tale da poter essere vista da ogni parte della baia e in modo tale da poter benedire ogni angolo della città. Per raggiungerla è necessario prendere un mezzo di trasporto pubblico o attraversare la baia con delle barche.

Cimitero di Cristoforo Colombo
Si caratterizza per la sua bellezza e maestosità; a detta di molti esperti del settore,si tratta di uno dei cimiteri più importanti di tutta l’America Latina. Al suo interno si trovano oltre un milione di tombe, tutte decorate da diversi scultori cubani. Un altro dettaglio che vale la pena segnalare, perché è molto particolare e molto attraente per i viaggiatori stranieri, è legato al fatto che in questo luogo si pratica la Santeria, come in tutto il paese. Pertanto, non dovete sorprendervi se, sulle lapidi, si trovano una serie di bambole di pezza vestite e colorate in modo diverso.

Una cosa che non dovete assolutamente perdervi è il tramonto: si tratta di un’esperienza senza dubbio unica ed eccezionale.

Pubblicato da Anna De Simone il 17 luglio 2014